Le stelle di Francia 98: da Luis Enrique a Hadij

Luis Enrique
8 maggio 1970, attaccante
Barcellona (Spagna)
BRASILE
Gruppo D

Clemente lo convocava in nazionale e lo faceva giocare anche quando al Real Madrid lo consideravano un mezzo giocatore. Era arrivato alla corte delle "meringhe" dallo Sporting Gijon come un attaccante e invece aveva dovuto riciclarsi laterale di spinta della difesa o del centrocampo. In questo ruolo Clemente gli ha fatto giocare un Mondiale e un Europeo. Ritornato al gol con la casacca blaugrana del Barcellona Clemente non ha fatto altro che assecondarlo spostandolo avanti di qualche metro e la Spagna è volata in Francia non senza dire grazie alle sue 4 reti segnate nelle qualificazioni. Cacciato dal Real come un ferro vecchio, in due stagioni in Catalogna si è ricostruito una credibilità sotto rete ancora più solida di quella costruita a Madrid.

Mark Fish
14 marzo 1974, centrocampista
Bolton Wanderers (Inghilterra)
SUDAFRICA
Gruppo C

Non poteva non finire in Inghilterra. Alto, potente, anche discretamente dotato sul piano tecnico, sembrava fatto a posta per il calcio albionico e invece è finito in Italia, non dopo una guerra di procuratori che si sono contesi per settimane la sua firma con la Lazio. La parentesi nel Belpaese gli ha sicuramente giovato come esperienza.


Tore André Flo
15 giugno 1973, attaccante
Chelsea (Inghilterra)
NORVEGIA
Gruppo A

Lo seguivano Milan e Inter, ma invece di fare la riserva di Ronaldo e Weah ha preferito fare la riserva di Vialli e del gallese Mark Hughes alla corte di Gullit, poi esonerato). È il cugino di Jostein Flo, l’erculeo centravanti che a Usa ‘94 costituiva con la sua testa l’unico schema offensivo della Norvegia di Egil Olsen. Alto e potente è dotato di buona tecnica.

 

Marc-Vivian Foe
1 maggio 1975, centrocampista
Lens (Francia)
CAMERUN
Gruppo B

Ha già fatto parlare di sè all’ultimo Mondiale, negli States. Centrocampista centrale, longilineo, sa difendere e impostare la manovra, ha buoni piedi e visione di gioco. È seguito dalle squadre di mezza Europa e come il compagno di nazionale Song è reduce da un ottimo campionato in Francia.

Mustapha Hadij
16 novembre 1971, attaccante
Deportivo La Coruña (Spagna)
MAROCCO
Gruppo A

In vista di Usa ‘94 aveva scelto la Nazionale marocchina resistendo alla corte assidua della nazionale Under 21 francese. In Francia ha giocato nella serie cadetta (Nancy) senza mai ricevere troppe attenzioni. Di recente è diventato un caso di mercato.

torna indietro - vai avanti