28/07/2017

Il Catania vola alto

Grandi progetti attendono il Catania. Nonostante che la squadra etnea occupi l’ultimo posto della serie A, con appena 20 punti, il presidente della società Antonino Pulvirenti crede ancora nella salvezza della sua squadra, confortato dal fatto che i “rossoazzurri”, hanno giocato una buona partita contro la Juventus.

Pulvirenti non nasconde la sua delusione per l’annata non certo positiva del suo Catania, che è stata anche costellata da troppi infortuni che hanno interessato i giocatori del Catania che sono più dotati da un punto di vista tecnico. C’è stato l’esonero di Maran a favore di De Canio, che poi è stato richiamato.

Nonostante tutto questo, Pulvirenti non ha intenzione di mollare, anzi rilancia il progetto calcistico nato sotto le falde  dell’Etna, ritenendo che il suo ciclo alla presidenza del Catania non sia ancora finito. In cantiere, c’è la costruzione di uno stadio di proprietà, il modello a cui la squadra  etnea si ispirerà sarà lo stadio della squadra gallese dello Swansea, 25.000 mila posti, copertura integrale, soluzioni avveniristiche in ogni campo. Il nuovo stadio di Catania, sarà pronto nel 2017. Vecchio Cibali, addio!