16/07/2019

Lotito e i tifosi laziali separati in casa

marzo 7, 2014 di  
Inserito in Calcio news, Lazio

C’è un detto che dice, “non voglio  stare in paradiso a dispetto dei santi”, che vorrebbe dire  non rimanere per forza in un posto se non sei gradito. Questo modo di dire si attaglia perfettamente con la situazione che sta vivendo la Lazio in questo momento. 10.000 tifosi hanno firmato una petizione che aveva come filo conduttore “Libera la Lazio”, contro il presidente della Lazio Claudio Lotito, che peraltro non ha nessuna intenzione di lasciare la presidenza della Lazio. Si tratta di una situazione che si trascina da tanto tempo e che secondo mister Edy Reja, condiziona negativamente il rendimento complessivo della squadra. Lo strappo fra la Lotito e una parte della tifoseria della Lazio sembra difficilmente ricucibile, anche se bisogna dire a onor del vero, che l’amore fra la tifoseria laziale e Lotito non è mai sbocciato.  I tifosi laziali imputano al loro presidente la scarsa volontà di investire capitali allo scopo di rafforzare la rosa della prima squadra e di non avere mai avuto un progetto complessivo a medio e lungo termine, di andare come si dice ” a spanella”, esonerando allenatori e mettendo fuori rosa giocatori che non erano disposti ad accettare rinnovi  contrattuali, con adeguamenti salariali pressoché inesistenti. Secondo mister Reja, ben 10 giocatori fra cui Giovinco e Quagliarella, avrebbero rifiutato la Lazio, poichè erano poco convinti delle reali ambizioni della società biancazzurra. Per il presidente laziale Claudio Lotito si preannuncia un periodo di contestazioni.