27/03/2017

Playoff B: Brescia ad un passo dalla finale. Il Sassuolo frena il Toro

giugno 3, 2010 di  
Inserito in Brescia, Serie B, Torino

Brescia con un piede e mezzo in finale, Sassuolo più vicino all’atto conclusivo. E’ questo, in sintesi, il verdetto delle gare d’andata delle semifinali play-off di serie B. Le rondinelle espugnano Cittadella con un gol di Mareco, mentre all’Olimpico il Torino non va oltre l’1-1 contro gli emiliani. Domenica le gare di ritorno (Brescia-Cittadella ore 18.30,  Sassuolo-Torino ore 21).

Cittadella-Brescia 0-1
Ecco la reazione che non ti aspetti. La Leonessa torna a ruggire dopo una tre giorni d’inferno, iniziata col dolorissimo patatrac di Padova, che ha vanificato al fotofinish la possibilità di bypassare i playoff, e finita con le roventi polemiche CorioniIachini. Ironia della sorte, i caldi “suggerimenti” del vulcanico presidente si sono rivelati azzeccati. Con Mareco, Martinez e Rispoli (lasciati fuori all’Euganeo), è un Brescia più attento e vivo, ed è proprio un’inzuccata del centrale paraguaiano a risolvere la sfida sul gong (88′). Domenica alle rondinelle basterà perdere con un gol di scarto per accedere alla finalissima. E il Citta? Lontanissimo parente della squadra sorprendente ammirata in campionato. Gli uomini di Foscarini giocano sotto ritmo e non si fanno mai pericolosi, quand’invece c’era bisogno di una gara d’assalto. Al Rigamonti servirà più di un miracolo.

Torino-Sassuolo 1-1
Più vivace e combattuto il match dell’Olimpico. Da un lato la foga e cuore Toro, dall’altra l’organizzazione dei neroverdi. Che partono in sordina, lasciando sfogare i granata, e colpiscono alla prima occasione: clamoroso l’errore di Loria, freddissima l’esecuzione di Martinetti. Il Toro sbanda, rischia il ko definitivo, poi reagisce. Loria cerca di rifarsi dell’errore, ma la sua incornata incoccia sulla traversa. Il meritato pari arriva grazie al solito Bianchi, che in tuffo sigla il 25esimo gol stagionale. Il Sassuolo rimane in 9 (doppio infortunio di Rea e Noselli, quest’ultimo grave, quando Pioli ha esaurito i cambi), ma resiste: in casa avrà ora due risultati su tre, anche se l’assenza dell’ex attaccante del Mantova (sommata a quella di Masucci) rischia di pesare molto nell’economia di questa post-season. E i granata formato export fanno paura.