30/04/2017

SERIE A, DOMANI AL VIA LA 21° GIORNATA

gennaio 22, 2010 di  
Inserito in Calcio news

Domani, sabato 23 gennaio 2010, parte la ventunesima giornata del campionato di Serie A, la seconda del girone di ritorno. Al Massimino alle ore 18 saranno di scena Catania e Parma, mentre lo stadio Olimpico di Torino (ore 20:45) vedrà impegnate Juventus e Roma. I rossoblù siciliani, galvanizzati dall’arrivo di Maxi Lopez, cercano punti per proseguire nella striscia positiva (con Mihajlovic 7 punti in 4 partite), mentre i parmensi vorranno ritrovare lo smalto perduto nell’ultimo mese, con un solo punto conquistato in quattro partite.
Nella sfida serale, invece, la Juventus deve invertire la pessima rotta che la sta portando nel baratro, e Ferrara pare intenzionato a farlo schierando Alessandro Del Piero dal primo minuto. L’anno scorso fu proprio Pinturicchio ad aprire le marcature con una magistrale punizione. Dal canto suo la Roma arriva a Torino con ben altro stato d’animo, la squadra giallorossa sembra aver cambiato pelle e ora si ritrova proprio sopra i bianconeri. E poi c’è un famoso ex caricatissimo dagli ultimi risultati della squadra, quel Ranieri cacciato via un pò troppo frettolosamente a due giornate dal termine del campionato scorso; c’è da scommettere che farà di tutto per prendersi la sua meritata rivincita.
Quanto alle sfide della domenica, questo il programma:
Bologna-Bari : I padroni di casa si presentano alla sfida dopo il 2a2 interno nel recupero con l’Atalanta, ma soprattutto dopo l’esaltante vittoria di domenica scorsa in casa della Fiorentina; c’è tutto per provare a rimpinguare la classifica con la ricerca dei tre punti. Gli uomini di Ventura ormai non sono più una sorpresa, l’Europa è lì ad un passo e unico obiettivo dichiarato è la vittoria. Largo in avanti al duo Barreto-Meggiorini, mentre Colomba conferma il baby Gimenez.;
Genoa-Atalanta : Di fronte due squadre in leggera ripresa dopo molti risultati altalenanti : da un lato il Genoa, sempre micidiale in casa nonostante il pareggio interno con il Bari (1a1) di mercoledì, dall’altro un Atalanta a caccia di punti-salvezza che con Mutti non ha ancora perso (una vittoria e un pareggio).
; Inter-Milan (posticipo) : Le due compagini milanesi si giocheranno un derby dal sapore antico, finalmente importante per entrambe in chiave scudetto. L’Inter è sempre lassù, a più sei dai cugini, e non è intenzionata a fare sconti, ma l’ultimo Milan che abbiamo ammmirato ha tutte le carte in regola per battere i nerazzurri, e poi deve vendicare lo 0a4 dell’andata. Insomma, un match tutto da guardare.
Lazio-Chievo : Gli uomini di Ballardini devono ancora convincere del tutto di essere usciti dalla crisi, servono i tre punti per iniziare a scalare la classifica in maniera efficace. Peccato che di fronte ci sia il Chievo, squadra vera forte della vittoria sulla Juve e di un gioco degno di una grande, soprattutto in trasferta. Partita alquanto incerta.
Livorno-Napoli : Dopo la pesante sconfitta di Cagliari, i livornesi cercano riscatto ma dovranno fare a meno del faro Candreva, appena passato alla Juventus. Il Napoli invece non perde da tredici turni, per Mazzarri questa è un’altra prova di maturità, almeno quanto quella di Bergamo; in Lombardia fu vittoria, stavolta la squadra di Cosmi sembra più ostica della derelitta Atalanta di due settimane fa.
Palermo-Fiorentina : E’ senz’altro il secondo big match della giornata, con due squadre in piena corsa Champions. Il Palermo da quando c’è Delio Rossi è schizzato su in classifica e per non fermarsi punta tutto su Pastore e Miccoli, la Fiorentina deve riscattare lo smacco interno con il Bologna e presenta la miglior formazione possibile, con l’ormai ritrovato Mutu. Anche questa partita da tripla.
Siena-Cagliari : Gli undici di Malesani sono in una situazione quasi disperata, ma tutto sommato hanno il conforto di un bel gioco e di un grande Maccarone. L’obbligo è quello di vincere. Gli ospiti invece volano in alta quota, si presentano al Franchi dopo il roboante 3a0 rifilato al Livorno e cercheranno una vittoria che li proietterebbe ancora più in alto, in zona vertigini. L’unico neo è rappresentato dal secondo forfait consecutivo di Daniele Conti.
Udinese-Sampdoria : I bianconeri dovranno confermare i flebili segnali di ripresa avvistati a Parma, De Biasi vuole vincere a tutti i costi per iniziare a dare una svolta al brutto campionato sin qui svolto dai friulani, e anche alla sua carriera sulla panchina dei bianconeri. Stesso discorso per la Samp, da tre mesi a questa parte ormai irriconoscibile, che non vede punti in trasferta addirittura da ottobre. Partita apertissima e, si prevede, ricca di tensione per l’importanza dei punti in palio.

Lascia un commento

Dì la tua su questo articolo

You must be Autenticato come to post a comment.

-->