21/09/2017

Serie A 2009/2010 – quinta e sesta giornata

settembre 29, 2009 di  
Inserito in Serie A

melo-mingazzini

Turni ravvicinati per il massimo campionato italiano, primi segni di stanchezza delle grandi.

Nell’infrasettimanale si fermano le capoliste Sampdoria e Juventus. Ii bianconeri si salvano con Trezeguet per un pareggio che sta stretto in casa del Genoa, per i blucerchiati una sconfitta senza appello  contro una ritrovata Fiorentina, capace di resistere alle iniziative blucerchiate per poi colpire senza pietà con Jovetic e Gilardino.

In tutto ciò si reinserisce l’Inter, che schiaccia il Napoli con due gol della sempre più letale coppia Milito Eto’o nei primi cinque minuti, e un sorprendente Parma, capace di espugnare l’Olimpico targato Lazio, grazie anche ad un gol del ritrovato Bojinov.

Continua la lenta ripresa della Roma che porta a casa un buon pareggio da Palermo grazie a un rigore di Totti allo scadere, così come non accenna a fermarsi la crisi del Milan, sconfitto di misura a Udine per mano del solito Di Natale.

Nelle retrovie si ritrova il Bologna che sconfigge il Livorno mentre cade in casa il Bari al cospetto di un Cagliari davvero efficace. Pareggio a reti bianche per l’Atalanta del neoallenatore Conte contro il Catania, così come fra Siena e Chievo.

Risultati

Palermo-Roma 3-3;  Lazio-Parma 1-2; Bologna-Livorno 2-0; Siena-Chievo 0-0; Udinese-Milan 1-0;  Inter-Napoli 3-1; Fiorentina-Sampdoria 2-0; Atalanta-Catania 0-0; Bari-Cagliari 0-1; Genoa-Juventus 2-2

Il weekend si apre invece con la strepitosa vittoria della Sampdoria ai danni dell’Inter in una partita emozionante e in bilico dal primo all’ultimo minuto. A decidere la gara uno dei pochi errori della retroguardia nerazzurra punita dalla combinazione nello stretto firmata Palombo, Mannini e Pazzini. La notizia sta più che altro nel fatto che non ci sia di mezzo Cassano. Il fenomeno blucerchiato in realtà ha dato il suo disciplinato contributo nello stoppare sul nascere ogni velleità offensiva di Maicon, oltre a qualche bella giocata. Alla fine dei conti l’Inter ha pagato oltremisura la poca grinta, di fronte all’aggressività della squadra di Del Neri, protagonista di una serata eccezionale.

Complice il pareggio interno della Juventus con il Bologna, i blucerchiati sono in testa alla classifica da soli dopo quasi diciannove anni. La condizione fisica sarà l’incognita del loro campionato. Alle loro spalle continua il periodo no dei cugini del Genoa sconfitti a Udine. Si ferma anche il Parma fermato in casa da un Cagliari alla seconda vittoria esterna consecutiva.

Continua il buon momento della Fiorentina che vince a Livorno, mentre risorge finalmente il Napoli vittorioso al San Paolo contro il Siena. Pareggi per le altre, da sottolineare quello interno del Milan, messo sotto per larghi tratti del match da un Bari sempre più sorprendente, capace di uscire indenne con merito da San Siro due volte in questo inizio di campionato.

Risultati

Sampdoria-Inter 1-0; Livorno-Fiorentina 0-1; Udinese-Genoa 2-0; Juventus-Bologna 1-1; Catania-Roma 1-1; Parma-Cagliari 0-2; Chievo-Atalanta 1-1; Lazio-Palermo 1-1; Napoli-Siena 2-1; Milan-Bari 0-0.

Classifica

Sampdoria 15; Juventus 14; Fiorentina, Inter 13; Udinese 11; Genoa, Parma 10; Chievo, Lazio, Milan, Roma 8; Bari, Cagliari, Napoli 7; Bologna, Palermo 6; Siena 4; Catania 3; Atalanta, Livorno 2.