28/07/2017

Palladino, Criscito e Jankovic restano al Genoa. Nuove panchine in B

giugno 25, 2009 di  
Inserito in Calciomercato news, Serie A, Serie B

palladino

Palladino resta a Genova

Roma– Giornata intensa per la definizione delle comproprietà. Domani, infatti, scade il termine entro cui le società possono accordarsi sulle compartecipazione dei giocatori, dopo di che si va alle fatidiche buste. La società più attiva, manco a dirlo, è stata il Genoa. Il Grifone ha infatti messo a segno un triplo colpo: ha rinnovato la comproprietà di Palladino con la Juventus e ha riscattato il difensore dell’Under 21 Criscito dagli stessi bianconeri e Jankovic dal Palermo. Rosanero che, dopo aver acquisito la seconda metà di Succi dal Ravenna, avranno ancora per un anno Lanzafame. Ritorna dalla Samp Raggi, mentre Munari rimane al Lecce. La Samp, a sua volta, trattiene il numero uno Mirante e il centrocampista azzurro Dessena, e riscattano i terzini Regini (Cesena) e Bianco (Empoli). Il giovane Volta, invece, rimane al Parma. Il Cagliari, dopo aver acquistato la metà del cartellino di Marchetti, rinnova con Milan e Atalanta la comproprietà di Astori e Lazzari. Due cessioni e un arrivo in casa Fiorentina in attesa del botto Marchionni: il giovane ghanese Acosty (Reggiana) è il nuovo volto viola, mentre Da Costa e Lepiller vanno ai belgi dell’Eupen, il primo a titolo definitivo, il secondo in prestito. Scatenato Catania. Ufficializzato Bellusci (Ascoli), rientra alla base Catellani (Reggiana) e prende il giovane difensore slovacco Bortel per girarlo in prestito alla Spal. Bel colpo del Parma che preleva dall’Inter il talentuoso attaccante esterno Biabany, quest’anno in prestito in B al Modena.

Market serie B– A proposito di cadetteria, ci sono importanti novità in panchina. Moriero lascia il suo Crotone dopo averlo condotto in B e sostituisce Braglia alla guida del Frosinone. La Triestina, invece, sceglie l’ex Treviso Gotti per il dopo Maran, finito al Vicenza. L’emergente Pane, reduce da un bel campionato di Lega Pro alla guida della Reggiana, è stato scelto dall’Ascoli. Il Padova, confermato Sabatini, ha riscattato l’ottimo Jidayi dal Sassuolo e ha ceduto ben cinque giocatori. Do Prado -7 reti con la maglia della Pro Patria- è il primo botto del neopromosso Cesena.