28/07/2017

Spagna da record. Sudafrica in semifinale

giugno 21, 2009 di  
Inserito in Calcio Estero, Confederations Cup

Spain Italy Soccer

David Villa trascina le Furie Rosse.

BLOEMFONTEIN – Battendo i padroni di casa del Sudafrica, la nazionale guidata da Del Bosque centra un doppio record ed entra nella storia. Da una parte, il 2-0 rifilato al Sudafrica rappresenta la 15° vittoria consecutiva per le Furie Rosse e costituisce un record assoluto nella storia del calcio, mentre dall’altra, la 35° gara senza sconfitte consente alla Spagna di eguagliare il Brasile anni ’90. Il Sudafrica, dal canto suo, si qualifica ugualmente alla fase successiva nonostante la sconfitta e ringrazia la Nuova Zelanda, capace di fermare i campioni d’Asia dell’Iraq sullo 0-0.

SUDAFRICA PRUDENTE – Il Sudafrica è consapevole che il pareggio potrebbe non bastare a raggiungere le semifinali, quindi inizia la gara con un atteggiamento prudente. Fuori l’attaccante Fanteni, al suo posto Mhlongo, centrocampista di interdizione. L’obiettivo è quello di bloccare l’asse Xavi e Busquets e renderne meno fluido il palleggio, ben consci che la Spagna fatica non poco contro le squadre brave  a chiudersi. Infatti le Furie Rosse faticano a trovare varchi e, quando ci riescono, sprecano come Villa oppure vengono netralizzati dal portiene Khune come Torres.

FUORI DAL GUSCIO – Viste le difficoltà spagnole, il Sudafrica prende coraggio ed inizia ad attaccare, soprattutto in contropiede, con i suoi uomini dotati di maggior qualità. Soprattutto Pienaar e Parker si rendono pericolosi dalle parti di Reina, oggi in campo per turnover al posto di Casillas. Insomma, lo 0-0 con cui si va al riposo è ampiamente meritato da parte dei sudafricani. Nel secondo tempo, però, i campioni d’Europa entrano in campo con maggior decisione. Dopo soli 5′ minuti dall’inizio della ripresa, Villa serve Fabregas che viene steso in area da Mokoena. Calcio di rigore ineccepibile che Villa prende la responsabilità di calciare, fermato ancora una volta da un Khune stratosferico. Ma Villa non perde tempo. 30′ secondi dopo si riscatta e segna su assist di Riera. Poco dopo l’attaccante del Valencia lascia il posto a Pablo Hernandez. Il 2-0 arriva al 27′ e lo firma Llorente, subentrato a Torres. L’attaccante dell’Athletic Bilbao corregge in rete una punizione rasoterra di Xavi. E’ l’ottavo gol spagnolo in questa Confederation Cup, con 0 gol subiti. Attualmente, i più forti sono loro.