30/03/2017

Padova e Crotone, imprese da B

giugno 21, 2009 di  
Inserito in Lega Pro

padova-b

L’incontenibile festa del Padova

Si chiudono con due botti a sorpresa i play-off di Lega Pro. Padova e Crotone sovvertono pronostico e fattore campo, andando ad espugnare rispettivamente Busto Arsizio e Benevento e conquistando la promozione in B. Due imprese, dunque, per riaffacciarsi alla cadetteria: mancava soltanto da due anni in casa calabrese, mentre per i biancoscudati è la fine di un incubo durato 11 anni.

Pro Patria- Padova 1-2
Doppia impresa per gli uomini di Sabatini. Partiti dal 4° posto nella griglia play-off, sbancano prima Ravenna in semifinale, poi il campo della favorita Pro Patria, formazione che ha battagliato fino agli ultimi 90 minuti per la promozione diretta. Il Padova corona dunque un finale di stagione perfetto che prima l’ha riportato in zona play-off dopo una lunga rincorsa (e il ritorno di Sabatini in panchina, esonerato e richiamato nell’arco di quest’annata) poi gli ha regalato la promozione.
Come in semifinale, i biancoscudati sono costretti a vincere dopo il pari dell’Euganeo. Partono bene, creano occasioni, ma rimangono in 10 per l’espulsione di Di Venanzio. Nonostante l’inferiorità numerica, il Padova trova la forza di piazzare un uno-due micidiale. L’eroe di giornata è Di Nardo, abile a colpire prima con un guizzo d’opportunismo, poi in contropiede. I bustocchi riescono a riaprire il match soltanto all’87’ con Urbano, troppo tardi per rovinare la festa patavina. Dopo 11 anni di triste serie C (C1, C2, Lega Pro che dir si voglia) il Padova riconquista una dimensione a lui più consona, la serie B.

calil

Calil, l’uomo promozione

Benevento- Crotone 0-1
Un brasiliano “triste” fa felice i calabresi. Caetano Calil, il carioca così ribattezzato per la sua presunta “saudade” e già a segno nella gara d’andata, riporta il Crotone in serie B dopo due anni di Lega Pro. Grande rammarico, invece, in casa Benevento, per un sogno atteso da anni e sfumato a pochi metri dal traguardo.
I campani, tra l’altro, non sono baciati dalla sorte nella giornata più importante. Al 22′ Castaldo centra la traversa con un tiro-cross, pochi minuti dopo Bueno impegna Farelli. I rossoblù passano invece al primo affondo. Galardo sfonda a sinistra, il carioca Calil insacca di testa: è il gol promozione. Le reazione delle streghe è veemente e rabbiosa. Cinelli e Castaldo sfiorano il pareggio, ma Farelli è attento. Il Crotone si chiude a riccio e va all’angolo, ma per i campani non è giornata. Il sigillo sulla promozione lo mette ancora una volta il numero uno rossoblù, hombre del partido, respingendo in pieno recupero un destro di Ciarcià. S’infrange il sogno giallorosso, mentre per la formazione di Moriero, grande artefice dell’impresa, è festa grande.

Play-off  Seconda Divisione
Como, Giulianova e Pescina si vanno ad aggiungere a Varese, Figline e Cosenza al lotto di neopromosse in Prima Divisione. I lombardi ritrovano il sorriso dopo anni di tribolazione, tra fallimenti e retrocessioni varie, sconfiggendo in finale l’Alessandria. E’ durato due anni, invece, il purgatorio del Giulianova, che soffre l’inverosimile contro il Prato, perdendo il match casalingo ma conquistando comunque la promozione. E’ storica l’impresa del piccolo Pescina, piccolo club abruzzese che disputerà nella prossima stagione per la prima volta la Prima Divisione.

Ecco l’elenco completo delle squadre impegnate nel campionato di Lega Pro Prima Divisione 2009-’10 (in grassetto le neopromosse; in corsivo le retrocesse dalla B)
Como; Cremonese; Hellas Verona; Lecco; Lumezzane; Monza; Novara; Pergocrema; Portogruaro; Pro Patria; Ravenna; Reggiana; Rimini; Spal; Treviso; Varese; Venezia; Avellino; Benevento; Cavese; Cosenza; Foggia; Giulianova; Paganese; Pescara; Pescina; Real Marcianise; Sorrento; Taranto; Virtus Lanciano; Arezzo; Figline; Foligno; Perugia; Pisa; Ternana.