25/06/2017

Il Brasile affonda l’Italia. Azzurri a casa

giugno 21, 2009 di  
Inserito in Confederations Cup, Italia

luis_fabiano

Luis Fabiano, O’fabuloso, doppietta per lui

PRETORIAL’avventura per la Nazionale Italiana di Calcio finisce nel modo peggiore in questa Confederations Cup. Gli uomini di Lippi, infatti, vengono estromessi dalla competizione per un perentorio 3-0(contemporaneo successo degli Usa sull’Egitto per 3-0) subito dal Brasile in una partita in cui la forza e la superiorità dei verdeoro non è mai stata in discussione. Le reti sono state siglate tutte nel primo tempo e sono di Luis Fabiano al 37′ e 43′ del primo tempo e autorete di Dossena al 45′.

Brasile disarmante: Dopo un inizio incoraggiante per i nostri colori, il Brasile prende campo ed il controllo del gioco in modo nettissimo. Ogni azione dei brasiliani è accompagnata da imprevedibilità e velocità quella che tanto manca a noi purtroppo. Quello che impressiona dei brasiliani, infatti, è la capacità di ribaltamento del gioco da difensiva in offensiva con il movimento di Ramires-Maicon sulla destra e di Andrè-Robinho sulla sinistra. Lippi prova a cambiare in corsa inserendo Rossi al posto di uno spento Iaquinta. I carioca però, dopo aver sprecato numerose occasioni tra cui 2 traverse colpite, vanno a segno con Luis Fabiano al 37′ del primo tempo scattato abilmente sul filo del fuorigioco e fulminando Buffon con un bel destro ad incrociare. Miracolosamente siamo ancora in corsa per la qualificazione perchè gli Usa stanno vincendo il loro confronto contro l’Egitto. Ma questa è soltanto un’illusione. In 5 minuti subiamo 2 goal molto evitabili in contropiede sempre con Luis Fabiano al 43′ e poi Dossena, in chiusura su Ramirez, anticipa tutti, Buffon compreso,  mettendo alle spalle del nostro portiere. Il primo tempo si conclude con un’umiliante 3-0 senza appelli.

Lenta agonia: Il secondo tempo è davvero una lenta agonia. Gli Azzurri più per orgoglio che per ideee provano a costruire delle situazioni pericolose ma sembrano mancare le forze per poter creare qualche minimo problema alla porta difesa da Julio Cesar. Solo Rossi ci prova con qualche tiro dalla distanza che il portierone dell’Inter respinge in sicurezza. Dall’altro campo, nel frattempo , arrivano notizie sorprendenti con un Egitto che subisce altre 2 segnature che qualificherebbero gli States alle semifinali. L‘Italia quindi dovrebbe fare un goal solamente per qualificarsi. Questa Nazionale, però, non è all’altezza neanche di questo compito e la ripresa scorre mestamente senza che gli azzurri, nonostante un Brasile soddisfatto, possano fare niente. La partita finisce sul 3-0 per i verdeoro e gli Azzurri escono dalla competizione.

Conclusioni: Il modo in cui si è giocata questa competizione sicuramente lascerà delle polemiche per via di alcune scelte discutibili di Lippi e per una squadra che , tra i titolari, ha una media anagrafica molto elevata. Questo dovrebbe far riflettere il ct sul cominciare a puntare su qualche giovane italiano  che non è sinonimo di vittoria, ma quanto meno di progetto per il futuro. Ci si chiede ma qual’è il progetto di questa Italia a questo punto?.