30/03/2017

Italia troppo brutta per essere vera. Semifinale a rischio

giugno 19, 2009 di  
Inserito in Confederations Cup, Italia

FBL-2010-CONFED-EGY-ITA-MATCH8

Homos festeggia il gol con i compagni.

JOHANNESBURG – Un’Italia irriconoscibile perde clamorosamente contro l‘Egitto per 1-0 grazie ad una rete di Homos nel primo tempo. Ora il raggiungimento delle semifinali si complica di molto e servirà battere il Brasile impresa, per questa Nazionale, davvero ardua.

Partenza bloccata: La Nazionale di Lippi entra in campo praticamente bloccata e senza idee. Si parte a sorpresa con un trio offensivo composto da Rossi, Iaquinta e Quagliarella ma si crea poco o nulla per un movimento nullo dei due esterni Zambrotta e Grosso che fa si che le azioni offensive dell’Italia siano molto prevedibili. Lippi cambia più volte la posizione in campo dei giocatori con Rossi spostato ad attaccante esterno destro e Pirlo ad agire dietro l’unica punta Iaquinta ma non cambia niente. L’Egitto si difende bene e ogni tanto crea qualche imbarazzo alla difesa italiana.

Goal egiziano: Su un’azione di calcio d’angolo è letale una disattenzione di De Rossi che libera al colpo di testa Homos che abilmente mette alle spalle di Buffon il pallone dell’1-0. La reazione degli Azzurri non c’è e il primo tempo si conclude così.

Solo Iaquinta: Nella ripresa la musica non cambia. Lippi toglie un deludente Rossi per inserire Toni ma la squadra appare senza idee e senza corsa soprattutto. Solo Iaquinta ha l’opportunità per ben due volte di realizzare ma il portiere egiziano El Hadary neutralizza le conclusioni dell’attaccante juventino. Il ct mette dentro anche Montolivo e Pepe in luogo di Gattuso e Quagliarella e proprio il giocatore della fiorentina ha una grande opportunità ma il tiro è centrale e facilmente parabile per il portiere. La partita non offre altri spunti e termina mestamente sull‘1-o a favore dell’Egitto, prima sconfitta contro una squadra africana della nostra storia e strada molto complicata per il raggiungimento delle semifinali.