24/06/2017

Parker stende la Nuova Zelanda. Tutto facile per il Sudafrica

giugno 17, 2009 di  
Inserito in Confederations Cup

parker

Parker, il mattatore di serata

Rustenburg– Nessun problema per il Sudafrica nella seconda giornata del gruppo A della Confederations Cup. Con un gol per tempo di Parker (21′ e 51′) i padroni di casa piegano i modesti neozelandesi e compiono un bel passo in avanti verso la semifinale. Ai Bafana Bafana basterà (si fa per dire) un pari contro la già qualificata Spagna per strappare il pass. I Kiwi, invece, dopo la figuraccia dell’esordio, salvano l’onore ma sono già eliminati.

La cronaca– Il divario tra le due formazioni appare da subito evidente. Il Sudafrica ha un’idea di gioco, ha qualche buona individualità (Pienaar e Masilena) e inizia subito a  spron battuto. La Nuova Zelanda, invece, conferma i limiti mostrati all’esordio e, al contrario di quanto sta facendo ad esempio l’Iraq, non applica nemmeno una tattica accorta. I Bafana Bafana, allora, sfondano con facilità sugli esterni, soprattutto su quello di sinistra, da cui Masilena serve un bel pallone per il diagonale di Parker: la conclusione piega le mani dell’estremo ospite sancendo il vantaggio sudafricano (21′). I Kiwi si vedono dalle parti di Khune una volta sola, al 35′, ma la conclusione di Brown è da censura. Il predominio africano è evidente ma sterile e non succede nulla fino al 51′, quando la premiata ditta Masilena-Parker produce il raddoppio, vera e propria fotocopia della prima marcatura. Il Sudafrica potrebbe anche triplicare e rimpinguare la sua differenza reti (decisiva in caso di arrivo a pari punti con l’Iraq) se solo Moss non fosse provvidenziale due volte su Mashego. Tshabalala ci prova ancora in pieno recupero, ma non fa centro.
Vittoria meritata per i padroni di casa che ora cercheranno di frenare le Furie Rosse per proseguire il loro cammino in questo torneo.

Classifica girone A
Spagna 6
Sudafrica 4
Iraq 1
Nuova Zelanda 0