25/04/2017

Lazio, Delio Rossi saluta: “Scelta difficile, ma ponderata”

giugno 8, 2009 di  
Inserito in Lazio

rossi_delio2

Delio Rossi, ex tecnico della Lazio

ROMA – La notizia era nell’aria da qualche tempo, ma adesso è arrivata anche l’ufficialità. Delio Rossi non sarà l’allenatore della Lazio per la stagione 2009/201o. A comunicarlo è stato lo stesso allenatore nel corso di una conferenza stampa organizzata oggi a Formello. “È stata una scelta non facile, ma ponderata – ha detto l’ormai ex tecnico biancoceleste – mi sono accorto di non essere più il centro del progetto tattico della Lazio”. L’allenatore si è mostrato alla stampa visibilmente commosso e rattristato. “Non doveva andare così, c’era ancora tanto da fare”. Rossi si è detto comunque sereno e sicuro della decisione presa ormai 15 giorni fa.

COMMOZIONE – L’allenatore emiliano, che nel corso dei 4 anni trascorsi alla Lazio era diventato un idolo della tifoseria rendendosi protagonista di episodi clamorosi come il tuffo nel fontanone del Gianicolo dopo lo storico derby vinto per 3-0, ha confessato di aver instaurato un legame forte con la città di Roma: “Mi dispiace anche perchè quando alleno una squadra penso di rimanerci a vita – dice il tecnico – sennò non riesco a tarsmettere qualcosa. A Roma ho comprato anche casa, ci vivrò in futuro. Formello è la mia casa, e ci tenevo a dare qui l’addio”.

BILANCIO – Al tecnico è stato anche chiesto di tracciare un bilancio dei 4 anni passati alla guida della Lazio: “Abbiamo ottenuto 3 qualificazioni alle competizioni europei, quest’anno abbiamo vinto la Coppa Italia: oltre a conquistare un trofeo, la squadra ha un posto in Europa e può puntare a vincere la Supercoppa italiana. Abbiamo centrato gli obiettivi cambiando ogni anno squadra. Penso che in questi 4 anni ho sempre cercato di valorizzare il parco giocatori che mi è stato messo a disposizione. Qualcosa è stato fatto, c’è una base solida su cui lavorare”. Non sono mancati i ringraziamenti al suo ormai ex presidente Claudio Lotito: “Ringrazio il presidente che mi ha dato l’opportunitá di lavorare in questa piazza prestigiosa e ringrazio a tutti i giocatori che ho avuto in questi anni.

PRIORITA’ LAZIO – “Pur sapendo che sarei andato via – ha detto il tecnico – fino all’altro giorno ho pensato solo alla Lazio. Ho dato ai giocatori i programmi per l’estate. Io non mi so vendere e non mi sono mai voluto vendere. Ci vorrá un pò di tempo, ma penso che questo atteggiamento alla fine paghi. Sono venute da me diverse società, ma ho sempre detto che la mia priorità era la Lazio“. E così l’unico allenatore oltre Mourinho capace di conquistare almeno un “titulo” sul suolo italico si ritrova senza panchina. Si dice che sia stato contattato dal presidente Cairo per riportare il Torino in Serie A. Probabile che Rossi accetti, visto che ormai tutte le panchine della Serie A tranne il Siena hanno già scelto il loro condottiero per la prossima stagione.