21/09/2017

UFFICIALE: Ancelotti al Chelsea. “Grazie Milan, era ora di cambiare”

giugno 1, 2009 di  
Inserito in Calcio Estero, Premier League

ancelotti1

Carlo Ancelotti

LONDRA – Dopo aver annunciato l’addio al Milan al termine della gara vinta contro la Fiorentina per 2-0, ora è ufficiale: Carlo Ancelotti è l’allenatore del Chelsea. Il tecnico ha firmato un contratto triennale che partirà dal 1 luglio 2009.

“ANSIOSI DI LAVORARE CON LUI” – “Il Chelsea – si legge in una nota ufficiale del club londinese – è lieto di annunciare che Carlo Ancelotti ha raggiunto l’accordo per diventare il nostro nuovo manager. Ha firmato un contratto triennale a partire dal 1 luglio 2009. Carlo era il candidato ideale per l’incarico. Ha dimostrato nel corso degli anni la sua capacità di costruire squadre che hanno lottato e vinto nelle principali competizioni nazionali e internazionali. Ha avuto anche una carriera ricca di successi nelle stesse competizioni e per questo vanta un’esperienza senza pari. Siamo sicuri – conclude la nota – che tutti al Chelsea lo accoglieranno con calore e siamo ansiosi di lavorare con lui”.

NUOVA ESPERIENZA – Contento per il passaggio in Inghilterra anche lo stesso Ancelotti che in un’intervista pubblica sul sito dei Blues si dice soddisfatto per l’accordo ringraziando, ovviamente, la società rossonera. “Il Milan è stata una grande esperienza per me. Ho guidato un grande team che ha vinto molti titoli in questi otto anni. Ora penso che è arrivato il tempo di cambiare. Voglio fare una nuova esperienza. E’ la prima volta per me in Inghilterra e voglio imparare molto – spiega Ancelotti – quando inizierà la nuova stagione cercherò di parlare meglio la lingua inglese perché è importante per me parlare con i giocatori, con il team con gli assistenti e tutti gli operatori che lavoreranno con me. Ora voglio ringraziare il Milan e i suoi giocatori, i suoi tifosi. Sono stato benissimo in questi 8 anni e nei 5 da giocatore ma ora era arrivato il momento di cambiare e voglio mettere tutte le mie energie per il Chelsea. Chelsea e Milan sono tra i più grandi club in Europa – ha concluso l’ex tecnico rossonero – e vogliono vincere in tutte le competizioni ma penso che ci sarà la stessa pressione anche qui in Inghilterra”.