23/10/2017

Ligue 1: Bordeaux, basta un punto!

maggio 26, 2009 di  
Inserito in Ligue 1 francese

chamakh

Chamakh avvicina Bordeaux al titolo

PARIGI- La Ligue 1, a 90 minuti dal termine, non ha ancora espresso i suoi verdetti finali, anche se ormai siamo davvero agli sgoccioli. Il Bordeaux, nell’ultima partita casalinga della stagione, batte 1-0 il Monaco grazie al suo bomber in stato di grazia Chamakh su assist di Gourcuff e vede il titolo. Ai girondini basterà non uscire sconfitti da Caen sabato prossimo per tornare campioni di Francia dopo dieci anni. Restano quindi appese ad un filo le speranze dell’Olympique Marsiglia nonostante il bel successo esterno a Nancy. Marcatori Niang e Macaluso (autogol per lui). Inutile il gol della bandiera lorenese di N’Guemo all’88’. I focesi nell’ultima gionata se la vedranno con il Rennes, squadra ancora in corsa per un pass europeo. Chi invece non ha ormai più niente da chiedere a questa stagione è il Lione, che battendo 3-1 il Caen (Juninho su calcio di rigore, Govou e Benzema) arpiona definitivamente il terzo posto e, dunque, i preliminari di Champions League.

La corsa all’Europa League- Comprende ancora quattro squadre per due posti disponibili: favoriti Tolosa e Paris S.G. su Lille e Rennes. Il Tolosa esce vittorioso dallo Stade du Ray di Nizza per 2-0 grazie all’incontenibile capocannoniere Gignac (sono 24 i suoi gol stagionali in campionato) autore di una doppietta, mentre il Paris S.G. rimedia l’ennesima figuraccia di questo finale di stagione (terza sconfitta nelle ultime quattro partite) perdendo 2-1 a Valenciennes (vantaggio iniziale di Kezman, poi Audel e Pujol ribaltano il risultato). Il Rennes batte 3-1 il tranquillo Lorient (Sow, Fanny, Ekoko), mentre il Lille si impone 1-0 a Le Havre (Bastos). Nell’ultima giornata, detto del Rennes, in visita a Marsiglia, ci saranno Tolosa-Lione, PSG-Monaco e Lille-Nancy. Sembra tutto già scritto…

Lotta salvezza- Ancora cinque le squadre in lotta per salvarsi e due i posti da evitare. Già retrocesso il Le Havre, sembrano appese ad un lumicino le speranze del Nantes, a 3 punti dal quart’ultimo posto e con la peggior differenza reti. I canarini si giocavano molto, se non tutto, sabato nello scontro diretto di Montbeliard contro il Sochaux, ma sono tornati a casa a mani vuote. Erding e Afolabi nel primo tempo fiaccano le speranze degli ospiti e regalano mezza salvezza a Peugeot City. Al Nantes non basta un rigore di Bagayoko nella ripresa per raddrizzare la situazione. Detto della sconfitta del Caen, registriamo anche quella del St Etienne contro il lanciatissimo Auxerre (Jelen). Ai verts non resta che battere il Valenciennes sabato prossimo e sperare… Migliore la situazione di un Le Mans comunque in caduta libera, che pareggia in casa contro il Grenoble soltanto nel finale grazie al solito Le Tallec il vantaggio ospite di Akrour. I due punti di vantaggio su Caen e St Etienne e la non difficilisima trasferta di Lorient dovrebbero bastare a garantire un altro anno di Ligue 1 ai rossoneri.