18/08/2017

Bundesliga: stecca il Bayern, Wolfsburg di nuovo da solo in vetta

maggio 19, 2009 di  
Inserito in Bundesliga

grafite_dzeko

Pokerissimo per la super coppia Dzeko-Grafite
copyright flickr.com

BERLINO-Mancano soltanto 90 minuti al termine della Bundesliga più pazza di sempre. Tanti i verdetti ancora in ballo, dalla testa fino alla salvezza. Abbiamo di nuovo una capolista in solitaria, il sorprendente Wolfsburg di Felix Magath, mentre il Bayern stecca ad Hoffenheim e ora insegue a due lunghezze, raggiunto dal coriaceo Stoccarda. Praticamente fuori dai giochi l’Hertha Berlino, che se la giocherà per un posto in Champions League. In coda retrocessione matematica per il Karlsrhue, mentre il Bochum festeggia la permanenza nella massima serie.

In testa- Prova di forza del Wolfsburg ad Hannover. Gli uomini di Magath si impongono addirittura 5-0 grazie ai gol dei suoi bomber, Grafite (doppietta) e Dzeko (tripletta). I due ora sono in cima anche alla classifica cannonieri. Annata quindi magica per la squadra della Volkswagen, che rischia davvero di aggiudicarsi il suo primo Schale. Già, perchè il Bayern Monaco ce la sta mettendo davvero tutta per complicarsi la vita. Il pareggio di Hoffenheim ne è l’ennesima dimostrazione: in vantaggio con Ribery al 16′, il Bayern subisce il ritorno degli uomini di Rangnick e alla mezzora è già sotto grazie alle marcature dei gioiellini Demba Ba e Carlos Eduardo. Al 44′ è Toni a firmare il definitivo e, in sostanza inutile, pareggio. Bayern che ora si giocherà tutto in casa contro lo Stoccarda, che ha i suoi stessi punti. Gli svevi battono 2-0 l’Energie Cottbus ormai quasi retrocesso grazie a Hitzlsperger e Cacau. Molla invece la corsa scudetto l’Hertha Berlino che pareggia 0-0 con lo Schalke 04, ma approfittando dello scontro diretto delle due che la precedono può tranquillamente ambire ad un posto (magari diretto) nella prossima Champions League.

In coda-Saluta la compagnia il Karlsrhue. Inutile la vittoria di Brema contro un Werder ormai proiettato alla finale di Coppa UEFA. Il 3-1 (doppietta di Stindl e gol di Iashvili) finale non serve davvero a nulla visto la concomitante vittoria del Bochum per 2-0 sull’Eintracht Francoforte (Hashemian e Klimowicz). I blau festeggiano così la loro permanenza in Bundesliga. Con un piede e mezzo nella fossa anche l’Energie Cottbus e l’Arminia Bielefeld. Questi ultimi lasciano a Dortmund anche l’onore, visto il tennistico 6-0 (doppietta di Kehl, Hajnal, Haedo Valdez, Tinga e Zidan) con cui il Borussia li ha dominati. Davvero un brutto commiato… Chi invece, nonostante la disfatta di Leverkusen (altro 5-0, gol Kiessling, Helmes, Castro, Kadlec e autogol di Dante) può festeggiare è il Borussia MG cui basta un pareggio nell’ultima giornata per essere matematicamente salvo. L’ostacolo, però è l’altro Borussia: occorrerà davvero un’altra prestazione…Chiudiamo con l’Amburgo, che fino ad un mese fa era in lotta per tutto, mentre oggi rischia di perdere anche l’ultimo treno per l’Europa Cup, dopo la sconfitta per 1-0 in casa contro il tranquillo Colonia (Ehret).