24/04/2017

La Juventus esonera Ranieri. Al suo posto arriva Ciro Ferrara

maggio 18, 2009 di  
Inserito in Juventus

TORINO – Claudio Ranieri non è più l’allenatore della Juventus. L’ennesimo pareggio, il quinto consecutivo, è stato fatale al tecnico romano. Al suo posto, si legge in un comunicato stampa della Juventus, la società ha deciso di affidare la guida della squadra in queste ultime due giornate a Ciro Ferrara.

ALTI E BASSI – Claudio Ranieri, nato a Roma il 20 ottobre 1951, era arrivato sulla panchina bianconera due anni fa al posto di Didier Deschamps, dimessosi dopo aver conquistato la promozione in serie A. L’annuncio dell’assunzione del tecnico capitolino era avvenuto il 4 giugno 2007. Nella prima stagione con la società piemontese Ranieri si era piazzato quasi a sorpresa al terzo posto conquistando l’accesso ai preliminari di Champions League.
Nell’attuale annata, dopo un avvio straordinario della sua squadra, sia in campionato che in Champions, si è ritrovato a gestire i malumori della vecchia guardia e della tifoseria. L’eliminazione agli ottavi di Coppa ad opera del Chelsea ha segnato il declino psico-fisico della compagine bianconera che ha subito l’avvicendamento del Milan al secondo posto e l’avvicinamento della Fiorentina, ora a una sola lunghezza.

IL PRECEDENTE – L’allontanamento di Ranieri fa storia in quanto risale a ben 40 anni fa l’ultimo esonero di un allenatore bianconero prima della fine della stagione. Era il 21 ottobre 1969. L’argentino Luis Carniglia saltò dopo appena sei partite: una vittoria, due pareggi, tre sconfitte. Dopo di lui la Juve non ha esonerato più nessuno.

FERRARA – Ora, quindi, la panchina è affidata a Ciro Ferrara. L’ex giocatore bianconero ha disputato 500 partite in serie a, di cui 247 con la maglia del Napoli e 253 con la Juventus, squadra nella quale ha militato dal 1994 al 2005. Ha vinto otto scudetti (di cui uno revocato), due Coppe Italia, cinque Supercoppe italiane, una Coppe Uefa, una Champions League e una Coppa Intercontinentale.
Ferrara ha fatto parte dello staff della Nazionale italiana campione del mondo nel 2006, come collaboratore tecnico di Marcello Lippi. Dal 2006 è responsabile del Settore Giovanile della Juventus. Con il ritorno nel 2008 di Lippi sulla panchina della Nazionale, è tornato a ricoprire il ruolo di collaboratore tecnico del c.t. azzurro.

“Credo che i giocatori devono capire il momento difficile che la società sta attraversando – sono queste le prime parole di Ciro Ferrara nella conferenza stampa di presentazione -. I giocatori devono ritrovare gli stimoli giusti per affrontare queste due ultime partite nella maniera giusta.
Voglio ringraziare chi ha creduto che Ferrara potesse essere utile in questo momento, questo l’ho molto apprezzato. Quando ci siamo incontrati ieri sera – ha aggiunto – non ho avuto nessun dubbio e mi sono messo a completa disposizione della società. C’e stata una forte emozione, ma non ho avuto nessun tentennamento. Sono il primo a subentrare ad un tecnico della Juve a stagione in corso.
Il resto dello staff – ha aggiunto il nuovo tecnico bianconero – si saprà domani e andremo in ritiro venerdì a Torino”.