24/07/2017

InterShow a San Siro, ko anche per il Siena

maggio 17, 2009 di  
Inserito in Inter, Serie A

ibra-balotelli

Ibra e Balotelli completano la festa nerazzurra
copyright flickr.com

MILANO – Nel posticipo serale della 36esima giornata di Serie A i neocampioni d’Italia dell’Inter festeggiano nel migliore dei modi il 17esimo scudetto battendo per 3-0 il Siena e portando il vantaggio sui cugini del Milan a + 10. Partita in cui il Siena non ha demeritato visti i due legni colpiti ma in cui l’Inter, nonostante i festeggiamenti del giorno precedente, è apparsa superiore e vogliosa di ben figurare davanti al proprio pubblico. Gli autori delle segnature sono stati Cambiasso al 44′ del primo tempo, Balotelli e Ibrahimovic al 7′ e al 31′ della ripresa.

Siena volitivo: L’inizio di partita è a favore della squadra ospite. Gli uomini di Giampaolo ,infatti, non ci stanno a fare da spettatori non paganti alla festa neroazzurra e grazie ad un bel movimento delle punte Calaiò-Ghezzal supportate da Kharja mettono un pò in imbarazzo la retroguardia interista. Calaiò in particolare al sesto minuto ha una grossa chance ma Julio Cesar risponde presente alla chiamata come spesso fatto in questo campionato.

Sveglia dal torpore: Con il passare dei minuti, però, l’Inter comincia a guadagnare campo e la supremazia a centrocampo e soprattutto Stankovic comincia a farsi vedere maggiormente a supporto delle due punte Balotelli e Ibrahimovic. Lo svedese , in particolare, crea due situazioni pericolose sulla fascia sinistra che però vengono ben controllate dall’estremo difensore Curci. All 44′ però su una respinta del portiere senese, Stankovic spara deciso verso la porta, Curci respinge come può e Cambiasso è lestissimo a calciare a rete e a portare in vantaggio i neocampioni di Italia. Il primo tempo si chiude 1-o.

Inter party: Nella ripresa l’Inter gioca sul velluto e da un ‘invenzione di Figo si origina il secondo goal dell’Inter di Balotelli che , scattato sul filo del fuorigioco, salta Curci e raddoppia per i neroazzurri al 7′ della ripresa. Lo svolgersi dell’azione però innervosisce un pò Ibrahimovic il quale, senza nasconderlo, manifesta un pò di insofferenza nei confronti del compagno di squadra oltre che stanchezza nello stare in campo. Il Siena nel frattempo, per un calo di tensione dell’Inter, coglie 2 pali con Calaiò e Coppola e questo fa intentedere che niente e nessuno può rovinare la festa per gli interisti. Mourinho , nonostante Ibra voglia uscire, lo tiene in campo e , come se fosse segno del destino, viene ripagato dal goal dello svedese al 31′ della ripresa che mette la ciliegina sulla torta per la partita e per il party neroazzurro. La partita praticamente termina qui con San Siro in festa e con l’Inter che, davanti al suo pubblico, si fregia del titolo numero 17.