24/07/2017

Il Piacenza guadagna la salvezza e inguaia il Pisa

maggio 16, 2009 di  
Inserito in Serie B

moscardelli
Moscardelli apre le marcature
copyright flickr.com

PISA – L’anticipo del venerdì regala subito emozioni forti in campo. Pisa e Piacenza si sfidano all’Arena Garibaldi, con gli emiliani ad uscire vittoriosi dal match per 1 a 3 e ipotecando una salvezza passata nelle ultime giornate proprio dagli scontri diretti. Il Pisa viene così ributtato giù nella bagarre salvezza che vede coinvolta mezza classifica di Serie B e deciderà probabilmente le sue sorti nel prossimo match esterno al Romeo Neri di Rimini.

Non hanno nemmeno il tempo di sedersi sulla panchina gli uomini di Giordano che Davide Moscardelli dopo appena 45″ trova la via del goal, con una difesa pisana immobile e disattenta: Graffiedi riceve un bel pallone sulla sinistra che scavalca la difesa, lo mette in mezzo di prima intenzione dove un Davide Moscardelli molto cinico trova il colpo di testa che trafigge Cejas per lo 0 -1. Arriviamo al 21° quando ancora Moscardelli spara una botta che si stampa sul legno superiore della traversa con i tifosi di casa percorsi da un brivido freddo lungo la schiena. Al 23° doppia occasione per il Pisa nell’area piacentina, prima con Trevisan e poi con Viviani, ma risultato che rimane fermo a favore degli emiliani. Al 30° è però Genevier a ristabilire l’equilibrio in campo quando al volo trova un gran tiro a seguito di un altrettanto buona coordinazione, sul quale Cassano seppur proteso in tuffo non può fare nulla. Piacenza che però seppur raggiunto continua a spingere sull’acceleratore mettendo un uomo davanti a Cejas che però neutralizza molto bene.

Ripresa che vede sempre il Piacenza tenere il pallino del gioco con una grinta incredibile, ma anche gioco spezzettato a causa di interventi sanzionati con 5 gialli nei primi 15 minuti della ripresa. Ripresa che vede il risultato spostarsi in favore del Piacenza, quando Avogadri mette in mezzo un bel pallone rasoterra controllato da Riccio che incrocia bene di destro sul quale Cejas non può davvero nulla. Arena Garibaldi gelata a 15′ dalla fine quindi, con i nervi dei giocatori del Pisa che saltano, con D’Anna che si fa cacciare all’81° dal direttore di gara. Passano solo pochi minuti quando il Piacenza infierisce su un ormai inerme Pisa con il capitano, Calderoni, alla prima marcatura quest’anno, riceve un bel pallone da Riccio ed entra in area, grazie anche agli ampi spazi creati dall’espulsione di D’Anna e mette la parola fine al match segnando l’ 1 a 3. Al 90° da registrare l’espulsione di Bini per somma di ammonizioni.