28/07/2017

Europei U17, sfuma il sogno azzurro. Germania-Olanda in finale

maggio 15, 2009 di  
Inserito in Calcio giovanile, Italia

europei-under-17

Termina in semifinale l’avventura azzurra
copyright flickr.com

DESSAU ROSSLAU – Si ferma in semifinale la corsa degli azzurrini all’Europeo Under 17, competizione che si conferma poco fortunata per l’Italia. La nazionale azzurra l’ha infatti vinta in una sola occasione, nell’86-87, quando ancora si chiamava Under 16. La nazionale allenata da Salerno sbatte contro l’imponente muro tedesco, pur senza aver realmente demeritato, pagando a caro prezzo le occasioni sprecate nel primo tempo. Sarà dunque la Germania, squadra di casa e quindi strafavorita per la vittoria finale, a raggiungere l‘Olanda, che in mattinata ha eliminato la Svizzera, nella finale del 18 maggio. L’Italia si deve dunque accontentare dell’obiettivo minimo della qualificazione ai prossimi mondiali di categoria.

LA GARA Salerno conferma la formazione che ha battuto la Francia, con il rientro di De Vitis a centrocampo al posto di Finocchio e di Perin, che dopo aver scontato un turno di squalifica, riprende il suo posto tra i pali. Entrambe le squadre hanno l’obiettivo di migliorare il risultato del precedente Europeo, quello del 2005 in Italia, dove la loro corsa si fermò proprio in semifinale.
Il primo tempo è sostanzialmente equilibrato, le due squadre conducono una gara tattica cercando di non lasciare spazi alle iniziative avversarie. Tuttavia gli azzurri creano le occasioni più pericolose con Beretta e Dell’Agnello. La Germania ci prova con Thy, Götze e Bucthmann, senza mai però impensierire realmente il portiere azzurro Perin. L‘Italia non riesce però a trovare la via del gol, anche grazie al portiere tedesco Stegen, autore di un intervento prodigioso sul talento dell’Albinoleffe Beretta. Tra le fila azzurre di distingue in particolar modo Fossati, centrocampista delle giovanili dell’Inter, autore di numeri da fuoriclasse vero.

RIPRESA – Nel secondo tempo, l’Italia non riesce più a verticalizzare con la stessa efficacia, eppure la Germania fatica a trovare l’acuto vincente. A 10 minuti dalla fine, quando già sembrava materializzarsi l’ipotesi dei tempi supplementari, Trinks approfitta di un buco sulla destra per crossare basso in area. Perin non trattiene e Yabo, capitano dei teutonici, può mettere dentro indisturbato. L’Italia si butta in avanti per cercare il gol del pari, ma è ancora la Germania a trovare il colpo del k.o. Götze offre un pallone con su scritto “spingimi” al compagno Basala-Mazana, che non si fa pregare e chiude il match. Siamo ormai al 76′, troppo poco il tempo rimasto per segnare 2 gol. La Germania cinica e spietata prevale su un’Italia, bella a tratti ma poco concreta in zona gol.

Risultati delle semifinali:

Svizzera – Olanda 1-2  Isoufi 17′ (O) – Castaignos 40′ (O) – Kamber 53′ (S)

Germania – Italia 2-0  Yabo 70′ (G) – Basala Mazana 76′ (G)