29/05/2017

La Reggina sprofonda a Marassi, l’Udinese sogna la zona Uefa

maggio 10, 2009 di  
Inserito in Lazio, Reggina, Sampdoria, Serie A, Udinese

floro-flores1

Floro Flores trascina l’Udinese
copyright flickr.com

GENOVA– Gara senza storia quella andata in scena nell’anticipo tra Sampdoria e Reggina. La prima con la testa all’imminente finale di Coppa Italia, i calabresi invece in cerca di punti per una salvezza che ora, dopo questo tonfo, è sempre più lontana.

BIS DI DESSENA — Passano solo 50 secondi e i blucerchiati vanno a segno: Dessena scarica un destro da fuori area, imprendibile per Puggioni. La Samp prende in mano le redini del gioco sin da subito quindi, facendo a meno del suo uomo più importante: Cassano rimane in panchina, “risparmiato” per la sfida con la Lazio nella coppa nazionale. Spazio dunque all’inedita coppia Marilungo-Pazzini. Al 15′ Valdez stende Pazzini e lascia i calabresi in 10. La Reggina va in tilt e al 31′ è ancora Dessena a sorprendere l’estremo difensore reggino.  Dopo appena 5′ è Delvecchio a stendere definitivamente gli ospiti: punizione di Ziegler e con la fortuita deviazione di Barreto l’attaccante blucerchiato non sbaglia.

RIPRESA: STESSA MUSICAOrlandi inserisce un’altra punta, Corradi al posto di Barillà. Ma la Samp è senza pietà, infierisce al 1′ e al 5′: Marilungo insacca di testa, Pazzini ruba palla ad Adejo e chiude i conti. Finisce così, con la Reggina impotente e sempre più giù in classifica.

Una grande Udinese espugna l’Olimpico di Roma con un secco 3-1, contro una Lazio disattenta e con la mente alla finale di Coppa Italia.  Succede tutto nel secondo tempo, dopo i primi 45′ all’insegna della noia. Passa in vantaggio la squadra di casa con Rocchi, ma dopo appena 4′ Floro Flores riporta il risultato in pareggio. Al 69′ Matuzalem atterra Asamoah: sulla palla va D’Aagostino che batte Muslera. La Lazio cerca di reagire con Zarate, ma i friulani sono palesemente più in partita, e chiudono i conti con Quagliarella su rigore per un fallo di Siviglia su Floro Flores. L’Udinese si porta dunque a soli 2 punti dalla zona Uefa collezionando la 5 vittoria consecutiva. La Lazio pensa alla Sampdoria.