18/11/2017

Newcastle e Middlesbrough sempre più vicine alla retrocessione

maggio 5, 2009 di  
Inserito in Premier League

shearer

Guai grossi per i Magpies di Shearer
copyright flickr.com

Middlesbrough-Manchester United 0-2
Era la tipica giornata da testa-coda in Premier ed i valori in campo sono stati rispettati, senza troppe sorprese. Il Manchester United conferma la propria leadership passando anche al Riverside Stadium, con un rotondo 0-2 che lascia i Boro nello sconforto. A 4 gare dal termine i Red Devils mantengono la distanza di sicurezza dal Liverpool (+3 con un recupero da disputare), mentre per i ragazzi di Southgate si avvicina sempre più lo spettro della retrocessione. Le reti, una per tempo, portano la firma del sempreverde Giggs e del coreano Park.

Liverpool-Newcastle 3-0
Risultato bugiardo ad Anfield: i Reds potevano vincere con un bottino di reti più alto, ma i pali della porta di Harper hanno evitato un’ulteriore martirio per i poveri resti dei Magpies. Gli ospiti sono apparsi inermi nei confronti di un avversario sicuramente più forte e con la stessa esigenza di punti, ma la grinta è ciò che più manca in questa squadra, che ora rischia davvero tanto. La cura Shearer non funziona, così i Reds si divertono e divertono. Nel primo tempo a segno Benayoun e Kuyt nel giro di pochi minuti. Nella ripresa ben 3 legni colpiti dagli uomini di Rafa Benitez e poi il gol nel finale del brasiliano Lucas. La distanza dallo United rimane così invariata.

Chelsea-Fulham 3-1
Emozioni concentrate nei primi minuti di gara. Al 1′ vantaggio dei Blues con Anelka e pareggio quasi immediato di Nevland al 4′. Di nuovo avanti il Chelsea al 10′ con il ritrovato francese Malouda, che poi rischia di incassare anche il pari. Ad inizio ripresa però il solito Drogba mette la sua firma sulla partita e realizza il 3-1 finale.

Portsmouth-Arsenal 0-3
D’ora in poi, lo chiameremo “Arsh-enal”. Il russo Arshavin è stato promosso ai gradi di capitano già dopo qualche mese di permanenza nella squadra londinese. Wenger ha scelto lui, dato che Fabregas era assente, per guidare i Gunners e la stella venuta dall’est risponde trascinando i suoi ad una facile vittoria. Tanti giovani in campo negli ospiti e reti realizzate da Bendtner (doppietta, tra cui un rigore) e Carlos Vela. Al Portsmouth intanto mancano solo un paio di punti per la salvezza.

fellaini

Stagione super per Fellaini
copyright flickr.com

Sunderland-Everton 0-2
Essere ormai sicuri di un piazzamento Uefa non fa rilassare l’Everton, che sbanca il campo del Sunderland e inguaia i padroni di casa. Vantaggio dei Toffies con Pienaar ad inizio ripresa e punto esclamativo dell’ottimo Fellaini al 71′. Per il belga, questa è la stagione della consacrazione.

Aston Villa-Hull City 1-0
Una rete del norvegese John Carew al 34′, premette ai Villans di superare l’Hull City nel Monday Night. Per Agbonlahor e compagni, una vittoria fondamentale per allontanare le inseguitrici di un piazzamento Uefa: i Villans ora sono a +7, con una gara in meno rispetto alle rivali.

Stoke City-West Ham 0-1
Blitz esterno degli Hammers di Zola su un campo insidioso come il Britannia Stadium. Il colpo corsaro riesce grazie al gol di Tristan al 32′. Stoke ancora pericolante.

Manchester City-Blackburn Rovers 3-1
Sconfitta che non brucia troppo per i Rovers, che vedono perdere comunque tutte le concorrenti dirette per la salvezza. Come si dice, “mal comune, mezzo gaudio”. I Citizens avanti con i gol di Felipe Caicedo, Robinho nel primo tempo, fanno tris con il rigore di Elano ad inizio ripresa. Il gol della bandiera è opera di Andrews, entrato dalla panchina.

Tottenham-W.B.A. 1-0
Vittoria striminzita per gli Spurs nella gara casalinga contro il fanalino di coda West Bromwich. Decide Jenas al 41′: per il Tottenham ormai non c’è nulla di più da chiedere a questo torneo, mentre per gli Albions il tempo per il miracolo stringe.

Wigan-Bolton 0-0
Pari a reti bianche tra due squadre che si equivalgono e che vanno a braccetto in classifica.