19/09/2017

Gallipoli ad un passo dalla B. Cesena e Pro Patria tornano sole in testa

maggio 4, 2009 di  
Inserito in Lega Pro

Siamo quasi ai titoli di coda della regular season, ma i due gironi di Lega Pro-Prima Divisione non vogliono mancare di regalarci altre emozioni. Se nel girone meridionale il Gallipoli ha oramai in pugno la storica promozione in serie B, nel girone settentrionale è lotta a due tra Cesena e Pro Patria, anche se questa stagione ci ha insegnato come sia necessario fare i conti con l’oste, in questo caso la Reggiana e il Ravenna, staccate di tre punti dalla vetta, ma ancora in corsa. Ancora tutto un enigma le retrocessioni e le griglie play-off e play-out.

cesena-pro-patria

Duello Cesena-Pro Patria per la prima piazza
copyright flickr.com

Girone A- Pro Patria e Cesena si riprendono ciò che gli spetta e vincono su due campi difficili come quelli di Portogruaro e Ferrara. I bustocchi si impongono con un gol di Do Prado, al termine della prima frazione di gioco, mentre i bianconeri espugnano il “Mazza” per la prima volta nella loro storia grazie a Schelotto. Stop inatteso per il Ravenna che butta via la possibile promozione diretta in serie B: al “Benelli” è un deludente  0-0 contro il Monza, che vuole a tutti i costi evitare i play-out.  La Cremonese fa un bello scherzetto alla Reggiana: dopo il doppio vantaggio grigio-rosso firmato Coda e dalla autorete di Scantamburlo, i granata rimontano con Martini e Maschio al 87esimo minuto, per poi vedersi beffare dalla rete al 90esimo di Temelin e devono rinunciare al ritorno in serie B per la porta principale. Perde la Spal, si fermano Reggiana e Ravenna, si fa avanti il Padova, tra le più in forma del campionato, ad un passo da una qualificazione ai play-off: all’Euganeo battuto il Lecco 2-1 con i gol di Varricchio e autogol di Guglieri.
Grande e combattuto derby veneto fra Verona e Venezia, sopratutto nella prima frazione, dove le motivazioni erano opposte molto forti: da un lato vi era un Verona che voleva continuare a coltivare le residue speranze play-off, dall’altro un Venezia invischiato nella lotta per non retrocedere direttamente in Seconda Divisione; è venuto fuori un 2-2 spettacolare ed emozionante scandito dal vantaggio di Rantier al 24esimo minuto, dall’immediato pari di Malatesta, nuovo vantaggio scaligero al 34esimo con Rantier e rigore del definitivo 2-2 trasformato da Malatesta. Il Verona ora ha pochissime speranze di raggiungere gli spareggi promozione, mentre i neroverdi sono ultimi da soli in fondo alla classifica. Dopo la sconfitta casalinga contro un ritrovato Pergocrema, il Lumezzane deve dire addio ai sogni di gloria e a qualsiasi velletà di promozione. La vittoria gialloblù arriva con i gol di Tarallo e Le Noci. Sogni svaniti anche per il Novara, che dopo una stagione fra le primissime, è crollata in questo finale di stagione: anche a Sesto San Giovanni arriva una sconfitta per 2-0 e padroni di casa che lottano per evitare i barrage retrocessione.
Vittoria di platino per la Sambenedettese che riacciuffa il Legnano battendolo al “Riviera delle Palme” per 1-0 con la rete al 21esimo di Morini.
Per la penultima gara della regular season si intrecciano i destini di chi sogna la gloria fra i cadetti e chi invece vuole evitare l’inferno della serie C2-Seconda Divisione: in programma un delicatissimo Pro Patria-Sambenedettese, dal risultato non di certo scontato, un Venezia-Ravenna che potrebbe anche condannare i lagunari ad una triste onta, un Padova-Reggiana che potrebbe regalare i play-off a una delle due, ma anche un Cesena-Cremonese, con i grigiorossi oramai primi di qualsiasi motivazione; anche Lecco-Spal è un altro scontro caldo.

giannini

Il Gallipoli di Giannini vicinissimo alla B
copyright flickr.com

Girone B- Solo un gol di Evacuo al 81esimo della sfida tra Juve Stabia e Benevento non consente al Gallipoli di festeggiare la prima storica promozione in serie B. I giallorossi del presidente Barba battono 1-0 il Taranto e possono iniziare a togliere dal frigo lo spumante e festeggiare un meritato accesso in cadetteria e magari sognare un derby con il Lecce: del bomber Di Gennaro il gol della vittoria sulla squadra ionica. Come detto, solo il Benevento può contendere la promozione al Gallipoli, ma è solo una questione di matematica; la vittoria di Castellamare inguaia le Vespe locali, adesso ultimi in classifica a pari merito con il Potenza e vicini ad una inaspettata retrocessione. Il Crotone crolla ad Arezzo e gli amaranto respingono l’assalto del Foggia per i play-off: 4-0 il risultato finale firmato dalle reti di Croce, Chianese, Terra e Cavagna. Ma c’è da segnalare l’increscioso episodio prima della gara con l’aggressione a Galeoto, capitano del Crotone,  da parte (pare) del giocatore dell’Arezzo Bondi. Adesso però per i pitagorici c’è da difendere il posto nei play-off, visto anche che all’ultima ci sarà un caldissimo Foggia-Crotone, anche se i calabresi hanno quattro punti di vantaggio sui rossoneri. Ma quella play-off è una corsa tutta da decidere sopratutto per 3/4: la Cavese è ancora quinta, ma di una sola lunghezza sul Foggia, dopo il pareggio interno con la Ternana, che nonostante un campionato oramai tranquillo se l’è giocata. Rossoneri pugliesi che mettono paura a tutti e che lasciano aperto il campionato grazie al 4-1 rifilato al Lanciano: Mancino, una doppietta di Germinale e il gol di Zanetti consentono di domare il Lanciano, che tenterà fino all’ultimo di difendere la sua posizione che gli consegnerebbe il pass per la prossima stagione di Prima Divisione.
Tutto da decidere in basso, in zona caldissima. Vittoria d’oro per la Pistoiese contro il Real Marcianise, grazie ad una rete di Artistico e ora lascia l’ultimo posto. Pareggio a reti bianche tra Potenza e Pescara, un pareggio che proietta i lucani all’ultimo posto e il concreto rischio di retrocessione diretta in Seconda Divisione. Lo zero a zero nel derby fra Sorrento e Paganese, non mette al sicuro la squadra guidata da Ezio Capuano. Sicurezza che ha quasi raggiunto il Perugia, vittorioso in casa al cospetto del Foligno, con i gol di Pagani, Raimondi e Mezavilla: per la squadra di Indiani play-out che si avvicinano inesorabilmente.
La prossima settimana impegno a Lanciano per il Gallipoli che può festeggiare la serie B in caso di vittoria oppure in caso di pareggio se anche il Benevento impatta nel big match della giornata contro la Cavese. Il Crotone vuole difendere il posto play-off vincendo contro il Perugia, mentre l’Arezzo va a Pagani. Pescara-Pistoiese, Foligno-Juve Stabia e Taranto-Potenza sono tre fondamentali scontri che diranno molto sui destini di queste squadre.