17/12/2017

Poker Viola, Roma a picco

aprile 26, 2009 di  
Inserito in Calcio news, Fiorentina, Roma, Serie A

gilardino-viola
Gila affonda la Roma
copyright flickr.com

FIRENZE – Nel posticipo serale del sabato, la Fiorentina di Cesare Prandelli supera, con un netto 4-1, la Roma di Spalletti in una gara assai importante per la lotta per il quarto posto. In gran spolvero Gilardino,autore di una doppietta, che con Vargas e Gobbi hanno servito un bel poker ai giallorossi. Uomini di Spalletti che non hanno sfruttato a dovere le occasioni avute nel primo tempo per riequlibrare la gara , dal goal a freddo di Vargas, e non in grado di reagire al raddoppio , ad inizio ripresa, di Gilardino. Vi è l’alibi infortuni per i giallorossi ma certo è che l’Europa appare sempre più lontana. Il goal di Baptista , a fine gara, salva soltanto l’onore.

Partenza a razzo: E’ una partenza razzo quella della Viola: al 7′ del primo tempo gran diagonale di Vargas dai venti metri e palla all’angolino alla sinistra di Arthur. Fiorentina subito in vantaggio.La reazione della Roma non si fa attendere e ha in Brighi un grande interprete. Il giocatore ex Chievo, per ben due volte,  ha l’opportunità di riequilibrare la sfida ma , per scarsa lucidtà sottoporta, non concretizza le occasioni avute. I giallorossi insistono molto soprattutto nella zona destra del campo con Motta-Taddei ed è lo stesso brasiliano ad avere una grossa chance ma calcia malamente a lato.

Decisioni dubbie: La Fiorentina , comunque, non sta a guardare ed è abile a ripartire in contropiede con Jovetic, in particolare, che è davvero una spina nel fianco della difesa giallorossa. Su una di queste azioni di rimessa vi è un intervento dubbio da parte di De Rossi ai danni del montenegrino che fa gridare al penalty ma Banti fa proseguire. Altro episodio dubbio in area  con Cassetti che tocca la palla di mano su una rovescia di Gilardino ma l’arbitro lascia correre. La primo tempo si conclude così sull’1-0 per i Viola.

Gilardino “one man show”: Cosiccome il primo tempo , la Fiorentina comincia la ripresa alla grandissima. Da un cross della destra di Semioli, infatti, Gilardino , lasciato colpevolmente solo nell’area piccola, colpisce di testa raddoppiando per i viola al 2′ . La partita si fa ancora più in salita per gli uomini di Spalletti che , nel tentativo disperato di recuperare, si espongono ancora di più alle ripartenze gigliate. Sempre Gilardino , infatti, dopo essersi liberato molto bene della coppia centrale della Roma colpisce verso la porta ma Arthur respinge negandogli la doppietta personale. La Roma, dal canto suo, non è troppo fortunata e su due situazioni con Baptista e Cassetti (traversa) non riesce a rientrare in gara. Ad inguaiare definitivamente la Roma arriva l’espulsione assai sciocca di Pizarro che , a seguito di un “testa a testa” con Semioli , deve abbandonare il campo. Questo concede sempre più campo alla Fiorentina che triplica il passivo sempre con Gilardino al 22′ del secondo tempo.

Poker: Ormai tutti gli schemi sono saltati e la squadra di prandelli è in grado, ormai, di gestire la gara con grande facilità. Anzi, arriva addirittura il quarto goal di Gobbi che , smarcatosi bene nell’area piccola, anticipa tutti su una corta respinta di Arthur sul tiro di Gilardino al 38′ . A salvare l’onore della Roma arriva il goal della bandiera di Baptista al 41′ della ripresa. La partita finisce sul 4-1 e per la Roma ora le speranze per l’approdo in Champions si fanno sempre più flebili.