23/10/2017

Il Barça gioca a poker col Siviglia. Higuain tiene viva la speranza Real

aprile 23, 2009 di  
Inserito in Liga

higuain

Higuain tiene in corsa il Real Madrid
copyright flickr.com

Madrid– Nessuna sorpresa nella prima tranche di incontri del 32esimo turno, per l’occasione infrasettimanale, di Liga. C’è il solito devastante Barcellona che spazza via anche il Siviglia con un poker, e il solito Real Madrid che non molla, rimanendo nella scia blaugrana con una vittoria al cardiopalma. Rimane dunque inalterato il distacco a due giornate dal superclasico. In attesa delle partite di stasera, il Valencia avvicina il terzo posto, mentre Malaga e Deportivo danno fiato alle loro ambizioni europee. Importante vittoria in chiave salvezza, invece, per l’Athletic Bilbao.

Il duello continua– Anche senza Messi è spettacolo puro. Nonostante l’assenza della Pulce, bloccato da una gastroenterite, il Barcellona spazza via anche il Siviglia con un perentorio poker. Guardando il match del Camp Nou, appare chiaro l’abisso che separa la capolista dalla terza in classifica nonchè seconda miglior difesa del torneo. Iniesta mette subito le cose in chiaro dopo 3 minuti, al 17′ il pichichi Eto’o fa 27 chiudendo il match. Nella ripresa anche Xavi e Henry (16° centro) partecipano al festival del gol catalano. Terzo ko di fila per gli andalusi che ormai hanno sprecato il loro bonus di vantaggio sulla concorrenza per un posto in Champions. Se la band Guardiola corre, il Real sa soffrire e stringere i denti per mantenere il passo. Sa di miracolosa, infatti, la vittoria arpionata al Bernabeu contro il Getafe. Le merengues subiscono per tutto il primo tempo e incassano il classico gol dell’ex da parte di Soldado, ma al primo guizzo il solito Higuain pareggia i conti. Nella ripresa cambia lo scenario, con gli uomini di Ramos in avanti ma bloccati da un grande Stojkovic, fino alla rete beffa di Albin all’84’. Bernabeu gelato, ma una punizione magistrale di Guti riaccende la speranza. Il finale è incredibile. Al 90′ Pepe combina la frittata: rosso e rigore. Casquero, però, non è Totti, e il suo cucchiaio finisce comodo comodo tra le braccia di Casillas. E in pieno recupero spunta l’uomo della provvidenza, ‘Pipita’ Higuain, che incenerisce i cugini con un bolide da fuori area. Il Real rimane in corsa grazie al 18esimo centro del sempre più prodigioso franco-argentino. Sesto successo di fila in coppia per le due di testa, il duello continua.

Super Villa– Sempre più lanciato verso la prossima Champions e il terzo posto il Valencia. Con una doppietta dell’incontenibile Villa, salito così a quota 25 reti in campionato, la formazione di Emery sbanca il “Manuel Ruiz de Lopera” e si porta a -2 dal Siviglia. Inutile la rete di Oliveira per il Betis. Pienamente in corsa per l’Europa anche Malaga e Deportivo, vittoriose su Osasuna e Almeria. Nervosa la partita di Pamplona, con i navarri ridotti in otto nel finale; un rosso anche per la truppa di Tapia, che compie un preziosissimo blitz in rimonta (3-2). Tutto facile per i galiziani: l’uno-due VerdùNouioui stende nella ripresa l’Almeria. Suona come una condanna il ko interno del Numancia, desolatamente sempre più ultimo. Il fanalino di coda s’arrende all’Athletic, che con Toquero e Llorente rimonta lo svantaggio iniziale e s’allontana dalla zona calda.