23/10/2017

Cinque gol in Ungheria, il Milan ci prende gusto

aprile 22, 2009 di  
Inserito in Milan

shevchenko3

Shevchenko in gol, non segnava dal 3 dicembre
copyright flickr.com

BUDAPEST – Dopo i cinque gol rifilati al Torino nell’ultimo turno di campionato, il Milan cala il pokerissimo anche in Ungheria in un’amichevole disputata al Puskas Stadium di Budapest contro l’Hungarian Team League, una selezione del campionato ungherese. Un 5-2 che dimostra il momento di grazia degli uomini di Ancelotti.

Per l’occasione il tecnico rossonero rispolvera il modulo ad albero di Natale con i brasiliani Thiago Silva (sufficiente la sua prova) e Mattioni in difesa, Beckham a centrocampo e i tre palloni d’oro davanti, Kakà, Ronaldinho e Shevchenko.
Dopo 7′, però, i padroni di casa infilano facilmente una difesa ospite piuttosto distratta con Rajczi. La reazione del Milan arriva mezzora dopo (37′) con Kakà, imbeccato da un lancio millimetrico di Beckham, che entra in area e festeggia col gol i suoi 27 anni.

Nella ripresa è ancora il brasiliano a seminare il panico nella difesa avversaria e a servire a Shevchenko un pallone che ha bisogno solo di essere spinto in rete. L’ucraino che non segnava dal 3 dicembre scorso ci prende gusto e, dopo il momentaneo pareggio di Tokoli (57′), sfrutta un assist di Ronaldinho e colpisce di nuovo con un destro preciso, per la doppietta. Ancelotti a questo punto getta nella mischia i giovani Pasini, Cardacio, Strasser Viudez e il portiere Perucchini che riscalda subito i guantoni salvando l’eventuale 3-3.
Nel tentativo di pareggiare i conti, però, gli ungheresi si sbilanciano e per l’attacco milanista è una passeggiata allungare con Seedorf (73′) e chiudere i giochi con Viudez (85′), al primo gol in rossonero.

Ottima la prestazione di un Ronaldinho in grande spolvero che torna a casa a bocca asciutta ma con due traverse colpite: una su un delizioso pallonetto da dentro l’area di rigore che diverte il pubblico di casa e l’altra, poco dopo, su rigore. Domenica a San Siro arriva un Palermo in ottima forma e per Maldini e compagni non sarà così facile portare a casa la vittoria.