23/10/2017

Rigori fatali per lo United: la finale è Everton-Chelsea

aprile 21, 2009 di  
Inserito in Calcio Estero

howard

La grande rivincita di Howard
copyright flickr.com

Londra– Il progetto era sicuramente ambizioso: conquistare 5 trofei stagionali. Mai nessuno ci era riuscito, ma se ti chiami Manchester United, l’obiettivo, per quanto assai difficile, era possibile. Nel weekend il sogno di en-plein dei Red Devils si è infranto, con l’eliminazione in FA Cup da parte dell’Everton. Il Manchester schierato in campo da Alex Ferguson è un concentrato di giovinezza: tante seconde linee in campo a giocarsi la propria opportunità. C’è anche Federico Macheda, l’eroe delle ultime due uscite, alla ricerca del terzo gol in tre gare. La verve (e la fortuna) dell’ex laziale però non basta e le due squadre chiudono tempi regolari e supplementari a reti bianche. Ai calci di rigore poi, l’ex Howard punisce il suo passato, negando il gol a Berbatov e Ferdinand e regalando la finale ai Toffies.

Nell’altra semfinale tra Arsenal e Chelsea, la spuntano i Blues di Hiddink, ora una delle squadre più in forma d’Europa. Dopo il vantaggio dei Gunners con Cech che deve inchinarsi ad una deviazione (col braccio) di Cole, su una conclusione di Walcott, il pareggio per Lampard e compagni arriva con il francese Malouda, uno dei più discussi in questa stagione. Nella ripresa il gol del definitivo 2-1 è di Didier Drogba, in condizione stratosferica. L’ivoriano trascina la propria squadra alla finale, mandando un chiaro messaggio al Barcellona, in vista delle semifinali di Champions League. I blaugrana forse partono favoriti, ma una cosa è certa: la fiducia a Stamford Bridge ora è altissima.