23/10/2017

Ligue 1: Bordeaux schianta il Lione, l’OM se ne va

aprile 21, 2009 di  
Inserito in Ligue 1 francese

alou_diarra

Alou Diarra stende il Lione
copyright flickr.com

PARIGI- 32° giornata di Ligue 1 tutt’altro che interlocutoria. Il calendario metteva di fronte le due più serie candidate alla vittoria finale: Bordeaux e Lione. Ovvero i sette volte campioni di Francia in visita agli sfidanti di sempre. E proprio gli uomini di Blanc si impongono 1-0 grazie ad Alou Diarra e soprassano in classifica i lionesi. Ne approfitta il Marsiglia capolista che allunga a +4 sui campioni in carica. Escono dalla lotta scudetto due delle magnifiche sei: il Tolosa e il Lille. In chiave salvezza è ormai spacciato il Le Havre, mentre dai 40 punti di Monaco e Auxerre in giù nessuno può dirsi davvero al sicuro.

In testa- Fino a sette giorni fa erano le magnifiche sei: sei squadre in 5 punti a giocarsi il trono. Oggi ne restano quattro. Il Tolosa e il Lille vengono infatti sconfitte in trasferta rispettivamente da Grenoble (1-0, rete di Courtois) e Saint Etienne (2-1, Ilan e Gomis per i verts, Fauvergne per i nordisti), squadre bisognose di punti nella lotta salvezza, e abdicano. Resta loro da lottare per il terzo posto, ora detenuto dal Lione e distante 4 punti. Stesso obbiettivo, ma con 3 punti in più, anche per il Paris S.G. che passeggia sui resti del Le Havre vincendo 3-0. A segno Giuly, Rothen e Hoarau. Vittoria fondamentale dell’OM a Lorient. Protagonisti del 2-1 finale i gol di Civelli e Brandao che rovesciano l’iniziale vantaggio dei bretoni con Gameiro. I marsigliesi conservano la testa con due punti di vantaggio sul Bordeaux. A sei giornate dalla fine, resta ancora tutto da scrivere.

Le altre- Zona salvezza in ebollizione, 10 squadre in 8 punti e saliscendi paurosi ad ogni giro di boa. Detto dei successi di Grenoble e St.Etienne, fanno passi in avanti anche Monaco, Auxerre, Le Mans, Nantes e Nancy. Le prime due possono dirsi salve. Monegaschi e borgognoni, con le vittorie rispettivamente in casa con il Rennes (3-1 doppio Pino e Leko) e in trasferta a Montbeliard contro il Sochaux (1-0 di Kahlenberg nel finale) arrivano alla fatidica quota 40 e possono permettersi di gestire. Missione quasi compiuta anche per il Le Mans vittorioso a Valenciennes per 2-0 grazie a Cerdan e Le Tallec. Sfida da ultima spiaggia a Caen. I padroni di casa vengono sconfitti 2-1 dal Nancy e restano in penultima posizione, mentre i lorenesi volano a +4 dalla zona rossa. Di Hadji e Adjet i gol lorenesi. Il Nantes infine sale a quota 36 battendo 2-0 il tranquillo Nizza. Reti di Bekamenga e Bagayoko.