28/07/2017

Il giorno della grande sfida è arrivato

aprile 18, 2009 di  
Inserito in Calcio news, Probabili formazioni, Serie A

juve-inter
Tutto pronto per il derby d’Italia
copyright flickr.com

ROMA – La 32esima giornata di Serie A presenta , come gara di cartello, l’attesissimo scontro tra le due grande rivali di questo campionato cioè Juventus e Inter. Lo scontro di Torino è una tappa importante per capire se gli uomini di Ranieri potranno ancora sperare in qualcosa di più che il posto d’ onore. La Juventus , infatti, è a -10 dall’Inter e non può che vincere stasera per cercare di riaprire un campionato che sembra già di colore neroazzurro. Gli uomini di Mourinho arrivano alla sfida di Torino vogliosi di far bene e di dimostrare, in casa dei rivali, la loro forza  e supremazia. L’allenatore portoghese è stato categorico in conferenza stampa : “Si va a Torino per vincere!”. La speranza è che , da sportivi, si assista ad una gara a viso aperto e combattuta. Il resto della giornata prevede l’altro scontro MILANO-TORINO con la sfida tra i rossoneri e i granata a San Siro, l’interessante confronto tra Genoa e Lazio, Atalanta-Reggina, Cagliari-Napoli, Catania-Sampdoria, Palermo-Bologna, Roma-Lecce, Siena-Chievo e Udinese-Fiorentina.

Genoa: I rossoblu di Gasperini proveranno ancora una volta a far valere il fattore campo che quest’anno ha dato loro molti punti anche sulle ali dell’entusiasmo dell’ultima vittoria contro la Juventus. Lo schieramento dovrebbe essere il solito con gli unici dubbi che riguardano: Jankovic e Olivera nel ruolo di centravanti e Mesto-Rossi nella posizione di fluidificante di destra. Verosimilmente la formazione dovrebbe essere questa: Rubinho-Biava-Ferrari-Bocchetti-Rossi-Thiago Motta-Juric-Criscito-Sculli-Olivera-Palladino.

Lazio: La Lazio va a Genova anche con un pò la testa alla semifinale di Coppa Italia contro la Juventus. Rossi, infatti, dovrebbe apportare ben cinque cambi rispetto alla formazione schierata nel derby: De Silvestri, Diakitè, Dabo, Mauri e Rocchi.  Per cui i biancocelesti dovrebbero schierarsi: Muslera-De Silvestri-Diakitè-Rozenhal-Kolarov-Lichsteiner-Ledesma-Dabo-Mauri-Rocchi-Zarate

Juventus: Ranieri arriva alla grande sfida contro l’Inter con gli uomini contati a centrocampo viste le squalifiche di Marchisio e Camoranesi e le ormai perduranti assenze di Sissoko, Zanetti e Salihamidzic. La formazione bianconera quindi dovrebbe prevedere: Buffon-Grygera-Legrottaglie-Chiellini-Molinaro-Marchionni-Poulsen-Thiago-Nedved-Del Piero-Iaquinta.

Inter: Mourinho , per il match di Torino, recupera due perni difensivi molto importanti come Juliio Cesar in porta e Samuel in difesa. Il resto della formazione dovrebbe essere per il resto simile alle ultime uscite con il dubbio Balotelli-Cruz su chi debba affiancare Ibrahimovic. L’undici neroazzurro dovrebbe essere: Julio Cesar-Santon-Cordoba-Samuel-Chivu-Zanetti-Cambiasso-Muntari-Stankovic-Balotelli-Ibrahimovic.

Atalanta: I bergamaschi arrivano alla sfida contro la Reggina in formazione tipo , con l’eccezione di Ferreira Pinto, e con la motivazione di fare bella figura davanti al proprio pubblico per onorare un campionato condotto in tranquillità dai neroazzurri di Del Neri. La formazione neroazzurra dovrebbe essere: Consigli-Garics-Talamonti-Manfredini-Bellini-Valdes-Guarente-Cigarini-Padoin-Doni-Floccari.

Reggina: Gli uomini di Orlandi , dopo la sconfitta casalinga con l’Udinese e le contestazioni di fine partita, vanno a Bergamo per riuscire a raddrizzare una stagione davvero molto problematica. Carmona non dovrebbe farcela a recuperare per il match contro gli atalantini e al suo posto verrebbe schierato Halfredsson. Nel ruolo di trequartista dovrebbe esserci Cozza che agirebbe alle spalle delle due punte Brienza e Ceravolo. L’undici amaranto: Puggioni-Cirillo-Valdez-Santos-Sestu-Barreto-Halfredsson-Costa-Cozza-Ceravolo-Brienza.

Cagliari: L’altra sorpresa di questo campionato , insieme al Genoa, torna tra le mura amiche per affrontare il Napoli di Donadoni. Allegri , vista la squalifica di Conti, dovrebbe arretrare Cossu nel ruolo di regista e inserire Lazzari a trequarti di campo per cofermare l’ormai collaudato 4-3-1-2. In avanti dovrebbe rientrare Acquafresca che dovrebbe far coppia con Matri. L’undici cagliaritano dovrebbe essere: Marchetti-Matheu-Bianco-Astori-Pisano-Fini-Cossu-Biondini-Lazzari-Acquafresca-Matri.

Napoli: L’unico dubbio per Donadoni, in vista della partita di Cagliari, riguarda il portiere. Navarro, infatti, non è al massimo della condizione e quindi il tecnico bergamasco potrebbe chiamare in causa il terzo portiere Bucci per il confronto del Sant’Elia. Per il resto è confermato il 3-5-2 con Lavezzi e Zalayeta in avanti. I partenopei dovrebbero schierarsi con : Bucci-Santacroce-Cannavaro-Contini-Mannini-Hamsik-Blasi-Datolo-Vitale-Lavezzi-Zalayeta.

Catania: Zenga deve far fronte ai problemi fisici di Carboni ma soprattutto Capuano che era stato uno dei più positivi nelle ultime uscite del Catania. Ci sono ancora delle speranze per recuperarlo però il tecnico catanese sta già pensando alle possibili alternative rappresentate da Silvestri, Llama o Tedesco in posizione più arretrata. Dunque l’undici di Zenga dovrebbe prevedere: Bizarri-Izco-Silvestre-Potenza-Silvestri-Ledesma-Biagianti-Tedesco-Mascara-Paolucci-Morimoto

Sampdoria: Mazzarri per Catania, partirà con la formazione tipo. Il tecnico livornese, infatti, non farà troppi calcoli, pensando alla partita di giovedi in Coppa Italia contro l’inter, e dovrebbe schierare l’undici titolare delle ultime giornate. L’eccezione è rappresentata da Raggi che si è fermato in settimana per un risentimento muscolare. I blucerchiati dovrebbero schierarsi con: Castellazzi-Campagnaro-Lucchini-Accardi-Padalino-Sammarco-Palombo-Franceschini-Pieri-Cassano-Pazzini.

kaka
Milan: ostacolo Torino
copyright flickr.com

Milan: I rossoneri per la sfida di San Siro potrebbero riproporsi con il tridente tutto brasiliano con Ronaldinho a far compagnia a Pato e Kakà. Questo è quanto trapelato dagli ultimi allenamenti in casa milanista anche l’impiego di Inzaghi, dati gli ultimi risultati, sembra essere il più probabile. Ancelotti dovrebbe, quindi, mandare in campo: Dida-Zambrotta-Sanderos-Maldini-Favalli-Seedorf-Pirlo-Ambrosini-Kakà-Inzaghi-Pato.

Torino: Camolese prova a dare la carica in casa granata per risvegliare l’orgoglio e il cuore dei proprio giocatori. Il tecnico torinista dovrebbe quindi riproporre per la gara di San Siro un 3-5-2 , nuovamente, con Rosina ad agire dietro l’unica punta Bianchi. A centrocampo dovrebbe essere nuovamente impiegato Saumel.  L’undici granata dovrebbe essere: Sereni-Rivalta-Natali-Franceschini-Abate-Dzemaili-Barone-Saumel-Diana-Rosina-Bianchi.

Palermo: Per la sfida del Barbera contro il Bologna, Ballardini dovrebbe recuperare il regista Liverani al centro della zona nevralgica del campo. Per il resto il tecnico romagnolo dovrebbe riconfermare il collaudato 3-5-2 che tanti buoni risultati ha dato ai rosanero ultimamente. La formazione dovrebbe essere: Amelia-Kjaer-Carrozzieri-Bovo-Cassani-Migliaccio-Liverani-Bresciano-Balzaretti-Cavani-Miccoli.

Bologna: Papadopulo torna in panchina e subito deve far fronte ad una situazione di emergenza in difesa per la sua squadra. Il difensore Miguel Britos è stato operato di appendicite e ne avrà per 30-40 giorni quindi campionato finito per lui. Il tecnico toscano quindi dovrà varare una difesa a tre con Belleri in compagnia di Terzi e Moras. Accanto a Di Vaio dovrebbe giocare Marazzina. La formazione rossoblu dovrebbe essere: Colombo-Belleri-Terzi-Moras-Zenoni-Mudingay-Volpi-Amoroso-Valiani-Di Vaio-Marazzina.

Roma: Dopo le polemiche per la sconfitta nel derby la Roma torna all’Olimpico in totale emergenza difesa. Spalletti deve completamente reinventarsi il reparto arretrato visto che mancheranno Doni in porta e Mexes, Panucci per squalifica mentre Juan ancora non è pronto per il rientro. Neanche il reparto di centrocampo se la passa troppo bene visto che nè Menez , nè Taddei hanno potuto allenarsi regolarmente in settimana. L’unica buona notizia è rappresentata dal Totti che negli ultimi giorni non ha accusato problemi al ginocchio e ha partecipato al lavoro della squadra senza particolari difficoltà. I giallorossi dovrebbero schierarsi con: Arthur-Motta-Damoutene-Riise-Tonetto-Perrotta-De Rossi-Brighi-Pizarro-Baptista-Totti.

Lecce: De Canio , per lo scontro dell’Olimpico, dovrebbe puntare su un 4-4-1-1 con Caserta ad agire alle spalle dell’unica punta Tiribocchi. Per il resto la formazione dovrebbe prevedere: Benussi-Polenghi-Fabiano-Esposito-Giuliatto-Munari-Edinho-Zanchetta-Ariatti-Caserta-Tiribocchi.

Siena: Giampaolo , dopo le ultime prestazioni, non dovrebbe che riconfermare l’undici titolare schierato a Bologna. La squadra senese è in un’ottimo momento di forma e lo scontro con il Chievo di Di Carlo mette a confronto le compagini , della zona bassa della classifica,  che mostrano il gioco migliore. L’undici bianconero dovrebbe essere: Elefhteropolos-Zuniga-Portanova-Brandao-Del Grosso-Codrea-Vergassola-Galloppa-Kharja-Ghezzal-Calaiò.

Chievo: Il Chievo va a Siena con l’intento di allargare il margine di sicurezza nei confronti della terz’ultima visto che sono solo 5 punti. In ambito formazione  Di Carlo dovrebbe schierare Frey al posto di Sardo nel ruolo di terzino destro mentre , per il resto, tutto sembra ampiamente prevedibile. I clivensi dovrebbero schiearsi con : Sorrentino-Frey-Morero-Yepes-Mantovani-Luciano-Rigoni-Marcolini-Pinzi-Pellissier-Bogdani.

Udinese: Marino , dopo l’uscita dalla Coppa Uefa, deve far fronte agli strascichi fisici e psicologici che la sfida contro il Werder ha lasciato. Il tecnico bianconero , infatti, molto probabilmente dovrà rinunciare a D’Agostino che ha qualche problemino al pube e anche ad Inler non al meglio della condizione. Sanchez , invece, dovrebbe essere schierato nonostante il fastidio occorsogli nella partita infrasettimanale. L’undici friulano dovrebbe essere: Handanovic-Isla-Zapata-Felipe-Lukovic-Zimling-Obodo-Asamoah-Pepe-Quagliarella-Floroflores.

Fiorentina: Le novità in casa viola per la sfida contro l’udinese riguardano Pasqual che dovrebbe essere preferito a Vargas nel ruolo di terzino sinistro mentre a centrocampo potrebbe esserci l’opportunità per Almiron dopo un lungo attendere viste le squalifiche di Montolivo e Felipe Melo. Sugli esterni Prandelli dovrebbe far giocare Semioli e Kuzmanovic con Jovetic e Gilardino di punta. La formazione viola dovrebbe essere: Frey-Zauri-Dainelli-Gamberini-Pasqual-Semioli-Donadel-Almiron-Kuzmanovic-Gilardino-Jovetic.