21/10/2017

Derby romano per riscattarsi, Palermo per ravvivare il campionato

aprile 11, 2009 di  
Inserito in Calcio news, Probabili formazioni, Serie A

ROMA- In una settimana tragica , per l’Italia tutta , per il terremoto in Abruzzo, riparte il campionato con la 31esima giornata. Questo turno è caratterizzato , in primis, dal derby Romano in cui sia Roma che Lazio devono cercare , per motivi diversi, di ottenere il risultato pieno e continuare a coltivare delle speranze in ambito europeo. Spalletti , per la stracittadina, dovrebbe recuperare il capitano Francesco Totti mentre Rossi , dopo il ritiro voluto da Lotito, dovrebbe puntare su Zarate a discapito di Rocchi che , anche stavolta, dovrà aspettare il suo turno dalla panchina. Per ciò che concerne la lotta scudetto l’Inter affronta il Palermo a San Siro con problemi nel reparto di difesa mentre la squadra rosanero prova a ravvivare il campionato potendo contare sul recupero di Migliaccio, a centrocampo, e forte di un momento positivo. La Juve ,di contro, va a Genova , contro i rossoblu di Gasparini, in un momento non certo facile , dopo il pareggio con il chievo a Torino, e per continuare a sperare non possono più permettersi passi falsi. Il resto della giornata propone Chievo-Milan scontro non certo facile per gli uomini di Ancelotti ,visto il momento clivense, Bologna-Siena, Fiorentina-Cagliari, Lecce-Sampdoria, Napoli-Atalanta, Reggina-Udinese, Torino-Catania. Ora andiamo nel dettaglio :

-Bologna: Sinisa Mihajlovic per la partita contro il Siena dovrebbe adottare una tattica più offensiva del solito. Come dichiarato dal tecnico bolognese , infatti, i tre punti in questo momento sono fondamentali per le sorti della squadra rossoblu per cui si dovrebbe partire con un 4-3-1-2 con Marazzina e Di Vaio in avanti assistiti alle spalle da Adailton in versione trequartista. Il resto , quindi, della formazione dovrebbe prevedere: Antonioli-Zenoni-Britos-Moras-Belleri-Mingazzini-Mudingay-Amoroso-Adailton-Marazzina-Di Vaio

-Siena: Il tecnico Giampaolo recupera per la sfida di Bologna il portiere Curci e dovrebbe riconfermare lo stesso undici vincente contro la Lazio della settimana passata. La formazione: Curci-Zuniga-Portanova-Brandao-Del Grosso-Codrea-Vergassola-Galloppa-Kharja-Ghezzal-Maccarone

-Chievo: Di Carlo prova a portare avanti questo momento superpositivo per la sua squadra affrontando un’altra superpotenza del nostro campionato , quale il Milan, allo stadio Bentegodi di Verona. Il tecnico di Cassino deve far fronte alle indisponibilità di Frey , nel reparto difensivo, e Bentivoglio nella zona nevralgica del campo. Lo schema di gioco, quindi , dovrebbe essere il medesimo di Torino ossia un 4-3-1-2 con Pinzi ad agire dietro le due punte Pellissier-Bogdani. L’undici clivense: Sorrentino-Sardo-Morero-Yepes-Mantovani-Luciano-Rigoni-Marcolini-Pinzi-Pellissier-Bogdani.

-Milan: Per la sfida di Verona , Ancelotti dovrà rinunciare al capitano Paolo Maldini il quale ancora non ha smaltito i postumi dell’infortunio occorsogli contro il Lecce a San Siro la settimana scorsa. Di conseguenza, la scelta dovrebbe ricadere su Senderos che , insieme a Favalli, dovrebbe costituire la coppia di difesa. Per il resto conferme per Inzaghi e Pato di punta assistiti da Kakà e ballottaggio , nel reparto di centrocampo, tra Flamini e Ambrosini con il francese favorito ad affiancare Beckham e Pirlo. L’undici rossonero: Dida-Zambrotta-Sanderos-Favalli-Jankulovski-Beckham-Pirlo-Flamini-Kakà-Pato-Inzaghi

-Fiorentina: Per Prandelli il dubbio della partita contro il Cagliari riguarda chi schierare tra Vargas e Pasqual nel reparto di difesa con l’italiano favorito. L’allenatore di Orzinovi dovrebbe rinconfermare Felipe Melo nella zona nevralgica del campo ,pur non al meglio, e recupera in difesa Gamberini-Comotto , mentre in avanti, riproposta la coppia Gilardino-Jovetic. L’undici viola: Frey-Comotto-Dainelli-Gamberini-Pasqual-Kuzmanovic-Felipe Melo-Montolivo-Semioli-Gilardino-Jovetic.

Cagliari: Giampaolo va a Firenze con la stessa voglia di far bene e di continuare a fare più punti possibili in questo campionato brillantissimo per la propria compagine. Dovrebbe , quindi, essere confermato il classico 4-3-1-2 con Cossu ad agire dietro le punte che , stavolta, sarebbero Matri, viste le ultime prestazioni, e Jeda. L’undici cagliaritano: Marchetti-Pisano-Lopez-Canini-Agostini-Fini-Conti-Biondini-Cossu-Jeda-Matri

-Genoa: Per la grande sfida contro la Juventus, Gasperini dovrebbe recuperare Milanetto anche se solo dalla seduta di rifinitura pre-gara si saprà se sarà a disposizione o meno. Con Paro e , soprattutto, Milito fuori causa il Genoa recupera per questa partita il brasiliano Thiago Motta , uomo fondamentale per gli ultimi successi rossoblu. In avanti vista l’indisponibilità di Milito , dovrebbero partire titolare Palladino-Olivera-Sculli. L’undici rossoblu: Rubinho-Biava-Ferrari-Bocchetti-Rossi-Thiago Motta-Juric-Criscito-Sculli-Olivera-Palladino.

-Juventus: La Juve, dopo con la sconfitta con il Chievo in casa, deve cercare di reagire e rimettersi in carreggiata oltre che per sperare nell’obiettivo scudetto anche per tenere a distanza di sicurezza l’incalzante Milan. Per la sfida di Genova, Ranieri recupera sia Marchisio e , soprattutto, Legrottaglie che ,viste le ultime prestazioni difensive bianconere, è un cardine molto importante per la squadra juventina. Dovrebbe ritornare tra i titolari Nedved e in avanti confermata la coppia Iaquinta , Del Piero. L’undici bianconero: Buffon-Zebina-Legrottaglie-Chiellini-Molinaro-Camoranesi-Marchisio-Thiago-Nedved-Iaquinta-Del Piero.

-Inter: Mourinho ha scelte praticamente obbligate di formazione viste le indisponibilità di Julio Cesar, Maicon e Samuel. Il tecnico portoghese dovrebbe quindi affidarsi alla coppia centrale Chivu-Cordoba mentre a centrocampo Muntari dovrebbe avere la meglio su Vieira per il ruolo di mezz’ala sinistra. In avanti Balotelli e Ibrahimovic con Stankovic nel ruolo di trequartista. L’undici neroazzurro: Toldo-Santon-Cordoba-Chivu-Maxwell-Zanetti-Cambiasso-Muntari-Stankovic-Balotelli-Ibrahimovic.

-Palermo: Ballardini per la partita di San Siro recupera Migliaccio a centrocampo e dovrebbe affidarsi al collaudato 4-3-1-2 che , ultimamente, ha dato una buona continuità di gioco alla squadra rosanero. Il Palermo va a Milano con l’obiettivo di fermare la prima della classe e indirettamente di riaprire il campionato che sembra sempre più diretto verso Via Durini. L’undici rosanero: Amelia-Cassani-Carrozzieri-Bovo-Balzaretti-Migliaccio-Liverani-Nocerino-Simplicio-Cavani-Miccoli

-Lazio: La Lazio arriva all’appuntamento della stracittadina non nel momento migliore della stagione. Dopo la sconfitta di Siena , infatti, Lotito ha mandato in ritiro punitivo la squadra rea di non essersi impegnata a sufficienza nelle ultime partite e di non essere stata sufficientemente determinata. Rossi , dal canto suo, spera che tra i suoi uomini questa voglia sia ritornata , visto l’impegno dell’Olimpico, e confida nella forza del suo attacco che spesso è stato letale nei derby. Le scelte del mister laziale sembrano orientate a riconfermare in avanti , con Pandev, l’argentino Zarate a discapito di Rocchi che ,anche stavolta, dovrebbe partire dalla panchina per poi entrare a partita in corso. Altro dubbio per Rossi è l’impiego di Matuzalem non al meglio della condizione , in caso di sua mancata disponibilità, è pronto Meghni. L’undici laziale : Muslera-Lichtsteiner-Siviglia-Rozenhal-Kolarov-Brocchi-Ledesma-Matuzalem-Foggia-Zarate-Pandev

-Roma: La tragedia del terremoto ha lasciato qualche strascico anche nello spogliatoio giallorosso con i normali interrogativi se giocare o meno. Liberatesi di questi dubbli , gli uomini di Spalletti dovrebbo presentarsi alla stracittadina romana con il capitano Francesco Totti che , in questa settimana, si è allenato regolarmente con la squadra e quindi dovrebbe partire dal primo minuto. Per il resto la Roma recupera Taddei nel ruolo di trequartista di destra ma poi deve fare di necessità-virtù negli altri ruoli viste le tante indisposizioni di questo scorcio di campionato L’undici giallorosso: Doni-Motta-Mexes-Panucci-Riise-De Rossi-Pizarro-Taddei-Brighi-Tonetto-Totti.

-Lecce: De Canio dopo la sconfitta di Milan all’ultimo minuto con il Milan prova a sbloccare questa situazione così intricata per il suo Lecce con la Sampdoria di Cassano al Via del Mare. Il tecnico per lo scontro contro i blucerchiati recupera Giacomazzi , reduce da problemi intestinali in settimana, e sembra orientato a riconfermare Angelo nel ruolo di esterno di centrocampo inserendo Schiavi , al posto dello squalificato Polenghi, nel reparto difensivo. In attacco al fianco di Tiribocchi dovrebbe partire dal primo minuto l’argentino Castillo con un assetto da 4-4-2 classico. L’undici leccese: Benussi-Schiavi-Fabiano-Esposito-Ariatti-Angelo-Giacomazzi-Vives-Caserta-Tiribocchi

-Castillo.

-Sampdoria: Mazzarri deve far fronte ad un’emergenza difesa per questa partita vista la squalifica di Campagnaro e l’indisponibilità di Stankevicius. Il tecnico livornese sembra quindi orientato ad utilizzare una difesa a 3 con Lucchini difensore di destra , Gastaldello centrale e Accardi a sinistra. Al posto di Stankevicius dovrebbe giocare, quindi, Padalino nel ruolo di fluidificante esterno di destra. Confermata l’attacco dei gemelli del goal Pazzini-Cassano. L’undici blucerchiato: Castellazzi-Lucchini-Gastaldello-Accardi-Padalino-Sammarco-Palombo-Franceschini-Pieri-

Cassano-Pazzini

-Napoli: Donadoni per la sfida del San Paolo contro l’Atalanta dovrebbe recuperare sia Cannavaro che Mannini che si erano infortunati nell’ultima settimana. Oltretutto l’allenatore bergamasco dovrebbe schierare nuovamente Lavezzi che rappresenta un pò l’anima della compagine partenopea capace di dare quel salto di qualità indispensabile per vincere le partite. Unico indisponibile sarà Aronica. L’undici partenopeo: Navarro-Santacroce-Rinaudo-Cannavaro-Grava-Blasi-Pazienza-Hamsik-Mannini-Zalayeta

-Lavezzi.

-Atalanta: Del Neri , per lo scontro con il Napoli dovrebbe, ritrovare Cristiano Doni , l’uomo faro della sua squadra, che , dopo una serie di problemi fisici, potrebbe tornare nuovamente in squadra nel ruolo di uomo assist per Floccari. Per il resto la squadra bergamasca ritrova gli squalificati Guarente, Cigarini e Manfredini e anche Talamonti dovrebbe partire dal primo minuto in difesa. L’undici atalantino: Consigli-Garics-Talamonti-T.Manfredini-Bellini-Valdes-Guarente-Cigarini-Padoin-Doni-

Floccari.

-Reggina: Orlandi ha provato diverse soluzioni , in settimana, per la partita contro l’Udinese per cercare di ritrovare i tre punti che , al Granillo, non arrivano da tempo immemore. Il tecnico amaranto deve far fronte ai guai fisici di Cirillo e Corradi e anche Di Gennaro , in settimana, ha dovuto lasciare anzitempo l’allenamento per un leggero indolenzimento muscolare. In chiave formazione l’undici amaranto: Puggioni-Lanzaro-Valdez-Santos-Sestu-Barreto-Barilla-Hallfredsson-Costa-Brienza-Ceravolo.

Udinese: Marino, dopo la sconfitta di Brema, pare intenzionato a fare un pò di turnover facendo riposare , per la partita contro la Reggina, alcuni dei suoi uomini migliori. Questi giocatori dovrebbero essere: Inler, D’Agostino e Quagliarella. Il tecnico bianconero , quindi , dovrebbe puntare su Floroflores e Sanchez con un ballottaggio tra Pepe e Isla nel ruolo di attaccante esterno destro. L’undici friulano: Handanovic-Zapata-Sala-Domizzi-Lukovic-Zimling-Obodo-Asamoah-Isla-Floroflores-Sanchez

-Torino: Il Toro arriva all’appuntamento del confronto con il Catania senza potersi permettere altri passi falsi. L’obiettivo è vincere e ottenere i tre punti per cercare di schiodarsi da quel terz’ultimo posto in classifica così umiliante per la squadra granata. Camolese dovrebbe affidarsi , quindi, ad uno schema più offensivo con Bianchi e Stellone di punta assistiti da Rosina a trequarti di campo. In difesa , sicure le riconferme di Natali e Franceschini , si giocano l’ultimo posto disponibile, nel reparto arretrato, Dellafiore e Rivalta. L’undici granata: Sereni-Rivalta-Natali-Franceschini-Abate-Dzemaili-Barone-Rubin-Rosina-Bianchi

-Stellone.

-Catania: Zenga, per questa partita, sembra orientato ad utlizzare una tattica più difensiva con un centrocampo a cinque pronto per sfruttare le ripartenze con Morimoto unico punto di riferimento avanzato e Mascara ad agire sulla linea di trequarti campo. Restano in dubbio Capuano e Biagianti e sul secndo l’impiego sembra essere maggiormente complicato. L’undici catanese: Bizarri-Potenza-Stovini-Silvestre-Capuano-Carboni-Baiocco-Ledesma-Tedesco-Mascara-Morimoto.