24/06/2017

Il Chelsea sbanca Anfield Road, semifinale ad un passo

aprile 8, 2009 di  
Inserito in Champions League

ivanovic

Ivanovic stende i Reds
copyright flickr.com

LIVERPOOLLiverpool Chelsea, la sfida infinita. Per la quinta edizione consecutiva della Champions League, Reds e Blues si ritrovano una di fronte all’altra. Paura di un film già visto? Nulla di più inesatto. C’è sempre un motivo per guardare Liverpool – Chelsea. Il motivo, stavolta, si chiama Branislav Ivanovic, autore di una doppietta che spiana la strada ai suoi in vista del ritorno.

IL MATCH – Avevamo lasciato Liverpool e Chelsea nella semifinale dello scorso anno, decisa da un clamoroso autogol di Riise. Al 6′, la squadra di casa si porta in vantaggio con Torres: Kuyt libera Arbeloa per il cross da destra, su cui il Niño irrompe battendo Cech per il gol che vale l’1-0. Sembra ancora la squadra che ha centrato due finali di Champions nelle ultime quattro stagioni. Invece la reazione del Chelsea non si fa attendere: un minuto dopo, Reina deve compiere un miracolo su Drogba, che pochi minuti dopo divora anche la clamorosa palla del pareggio. La gara si mantiene comunque equilibrata e anche Torres, ottimamente imbeccato da Xabi Alonso, cerca più volte il gol della sicurezza.

DOPPIO IVANOVIC – Ma non appena il ritmo cala, Ivanovic si avventa sul corner battuto da Malouda e mette dentro la palla del pareggio. Il serbo non poteva scegliere occasione migliore per segnare il suo primo gol con la maglia del Chelsea. Si va negli spogliatoi sul punteggio di 1-1, ma al rientro la squadra di Hiddink sembra non avere alcuna intenzione di accontentarsi di un pareggio con gol in trasferta. Drogba divora un’altra clamorosa occasione, anche per il portentoso intervento di Carragher, e Terry rimedia un’ammonizione che gli costerà il ritorno. Pochi minuti dopo, Ivanovic stacca ancora su corner (stavolta battuto da Lampard) e porta in vantaggio il club di Abramovich. Il Liverpool abbassa la guardia, e Drogba ne approfitta per segnare il 3-1 che di fatto chiude i giochi.

IL RITORNO – La sfida è sempre stata equilibrata e fortemente condizionata dal fattore campo, almeno in Champions League. Mai si era vista una delle due prevalere così largamente in casa dell’altra. Tutt’altra storia rispetto al campionato, in cui i Reds possono vantare due successi su due in questa stagione. Stavolta invece, l’1-3 casalingo subito dalla squadra di Benitez compromette fortemente il passaggio del turno. Tutto è rimandato al ritorno, a Stamford Bridge, ma al Liverpool servirà un’impresa.