21/08/2017

Higuain risponde a Eto’o. Colpi Osasuna e Racing

aprile 5, 2009 di  
Inserito in Liga

higuain

Gran gol per Higuain
copyright flickr.com

Madrid– Botta e risposta. Prosegue senza variazioni di sorta il duello al vertice tra Barcellona e Real Madrid. Le due battistrada superano con egual punteggio (1-0) i rispettivi ostacoli -Valladolid e Malaga- e rimangono separate da sei lunghezze a nove giornate dal termine. Nella lotta Champions, il pesante ko del Villarreal ad Almeria permette al Valencia, travolgente al Mestalla contro il Getafe, di tornare pienamente in corsa. In fondo, colpacci importantissimi di Osasuna e Racing, mentre l’Espanyol riaccende una flebile speranza.

Botta e risposta- Higuain risponde ad Eto’o e il -6 rimane tale. I due cannonieri decidono i match di Real e Barcellona mantenendo inalterato il divario tra le due rivali. I blaugrana, in formazione ampiamente rimaneggiata dopo gli impegni delle nazionali -anche Messi in panchina-, passano a Valladolid senza incantare. Dopo qualche tentativo, è un magnifico pallonetto di Eto’o, sempre più ‘pichichi’ con 26 centri, a sbloccare la contesa al 40′; poi è semplice amministrazione. Faticano un pò di più le merengues contro il coriaceo Malaga. Senza Heinze, Robben, Marcelo, Cannavaro e Diarra, è una splendida azione solitaria di Higuain a decidere le sorti dell’incontro. Dopo il 16° gol del franco-argentino, la formazione di Ramos potrebbe raddoppiare, ma trova sulla sua strada un super Goitia. Finisce 1-0, quanto basta per tenere viva la lotta scudetto.

Lotta Champions– Mentre il Siviglia passa Huelva con un rigore del solito Kanoutè (16° gol nella Liga), ipotecando la terza piazza (il Recre, invece, affonda al terz’ultimo posto), il Villarreal crolla verticalmente ad Almeria e si complica la vita in ottica quarto posto. Il ko del Sottomarino giallo è netto e rapido, visto che il tris calato dai padroni di casa arriva nei primi 35′ (Negredo, Piatti, Manè). Ne approfitta il Valencia di Villa, tornato a correre come ad inizio stagione. El Guaje fa doppietta (21 sigilli per lui), Mata e Albiol completano il poker a scapito di un Getafe che vede pericolosamente vicina la zona retrocessione. Valencia a -2 dalla zona Champions.

pandiani

Pandiani firma il blitz del Vicente Calderon
copyright flickr.com

Colpi di coda– In questo 29° turno, la voglia di salvezza prevale su quella d’Europa. Il colpaccio di giornata è targato Osasuna. I navarri sbancano il “Vicente Calderon” con un eloquente 4-1: mattatore Pandiani, a segno due volte. L’Osasuna si ritrova così fuori dalla zona retrocessione dopo immemore tempo, mentre i colchoneros falliscono un’ottima chanche per avvicinare il Villarreal. Idem dicasi per il Deportivo, che lascia strada al disperato Espanyol. Il 3-1 finale riaccende la fiammella della speranza per i catalani, anche se gli altrui risultati non sono stati favorevoli; la salvezza rimane lontana sei lunghezze. Colpo grosso del Racing che espugna Gijon (2-0) e compie un bel balzo in avanti. Vittoria importantissima dell’Athletic nello scontro salvezza con il Maiorca: dopo il botta e risposta YesteJurado, è Martinez a regalare tre punti di platino ai baschi. Pareggio mozzafiato, invece, nell’altro incrocio per non retrocedere. Dopo l’1-1 del primo tempo, succede tutto nel finale tra Betis e Numancia. Gli ospiti passano con Barkero all’75’, ma al 90′ c’è il clamoroso ribaltone andaluso targato CapiOliveira. Sembra fatta, ma Aranda fa doppietta nel recupero (con il terzo calcio di rigore di serata) e tiene viva la formazione di Pacheta, ancora penultima (3-3).