24/06/2017

Spagna, Olanda e Inghilterra prenotano il Sudafrica. Ok tutte le big

aprile 1, 2009 di  
Inserito in Mondiali 2010

spagna

La Spagna non si ferma più
copyright flickr.com

Oltre alla gara del “San Nicola”, il mercoledì calcistico ha visto andare in scena altre 23 incontri validi per i gironi di qualificazione europei ai Mondiali. Non c’è stato spazio per sorprese, le big hanno vinto in blocco, consegnando a Spagna, Inghilterra e Olanda il pass virtuale per il Sudafrica. Successi fondamentali anche per Germania e Francia. Ma andiamo a vedere quanto successo girone per girone.

Gruppo 1
Ungheria-Malta 3-0
Hajnal, Gera e Juhasz spazzano via il modesto Malta. I magiari continuano la loro corsa a braccetto con i danesi (seppur con una partita in più) allungando su Svezia e Portogallo.

Danimarca- Albania 3-0
Non sbagliano i danesi che proseguono senza soste la loro corsa in testa al girone. Andreasen, Larsen e lo juventino Poulsen regolano con un tris l’Albania, ormai tagliata fuori dal discorso qualificazione.

Gruppo 2
Lettonia-Lussemburgo 2-0
Tornano in corsa i baltici grazie all’agevole successo con Lussemburgo. Zigajevs e Verpakovskis gli autori delle reti. Lettonia a -3 dal duo di testa Grecia-Svizzera.

Svizzera- Moldova 2-0
Seconda vittoria in quattro giorni degli elvetici sui moldavi. Nkufo e Frei confermano il momento positivo dei biancocrociati e li mantengono in testa al girone appaiati alla Grecia.

Grecia-Israele 2-1
Va agli ellenici il big match del gruppo, cruciale per la corsa verso il Sudafrica. Barda risponde a Salpingidis, ma stavolta i campioni d’Europa del 2004 trovano il guizzo vincente con il rigore di Samaras. Grecia prima, brutto colpo alle speranze di Israele.

Gruppo 3
Repubblica Ceca- Slovacchia 1-2
A Praga, colpaccio slovacco nel sentitissimo derby. Gli ospiti sovvertono le tradizionali gerarchie con Sestak e Jendrisek, inutile il sigillo dello juventino Grygera. La Slovacchia ‘vede’ il primato e inguaia non poco i ‘cugini’.

Polonia- San Marino 10-0
Passeggiata di salute dei polacchi che dimenticano il ko di sabato. San Marino non può nulla, travolta dai poker di Smolarek, le doppiette di Lewandowski e Boguski e i sigilli di Jelen e Saganowski.

Irlanda del Nord- Slovenia 1-0
Continua a sorprendere la piccola nazionale britannica, ancora vittoriosa, stavolta contro la Slovenia. E’ Feeney l’uomo che fa esplodere di gioia Belfast e mantiene i suoi clamorosamente in testa al girone (anche se con una partita in più).

Gruppo 4
Liechtenstein- Russia 0-1
Il massimo con il minimo sforzo. Zyrianov piega la resistenza degli avversari a Vaduz e tiene la formazione di Hiddink nella scia tedesca.

Galles- Germania 0-2
Bel successo dei tedeschi nell’ostica trasferta di Cardiff. Ballack ancora a segno, chiude i conti un’autorete di Williams in una gara senza patemi. La nazionale di Loew rimane in testa, tenendo a distanza i russi.

Gruppo 5
Estonia-Armenia 1-0
Nel duello tra ultime, prevalgono i baltici con Puri. Ora l’Armenia è fanalino di coda in solitaria.

Turchia- Spagna 1-2
31 risultati utili di fila -eguagliata la gestione Clemente-, 11 vittorie consecutive. La striscia dei campioni d’Europa s’impreziosce con il blitz in rimonta di Istanbul. Samih Senturk illude i padroni di casa, Xabi Alonso pareggia i conti su calcio di rigore. E nel finale il difensore del Liverpool Riera firma il colpaccio. Spagna virtualmente in Sudafrica, manca ormai soltanto la certezza matematica.

Bosnia- Belgio 2-1
Il solito Dzeko (doppietta) castiga ancora i belgi e avvicina la Bosnia ad un inaspettato secondo posto. Inutile la rete di Swerts. La nazionale dell’ex Jugoslavia ha ora quattro punti di margine sulla Turchia terza.

terry_inghilterra

Terry-gol e l’Inghilterra vola
copyright flickr.com

Gruppo 6
Kazakistan- Bielorussia 1-5
Con il pokerissimo di Almaty, la Bielorussia torna a sperare. I kazaki chiudono il primo tempo in vantaggio (Abdulin), ma vengono travolti nella ripresa. Hleb impatta, poi si scatena Kalachev (doppietta). Stasevich e Rodionov completano la festa ospite.

Andorra- Croazia 0-2
Firme d’autore per riagganciare il secondo posto. Klasnic e il rientrante Eduardo regolano la piccola repubblica dei Pirenei e timbrano il sorpasso sull’Ucraina, caduta a Wembley.

Inghilterra- Ucraina 2-1
Quinta vittoria in altrettanti incontri: come Capello nessuno alla guida della selezione dei Tre Leoni. A Wembley, è un tocco di Terry all’85’ a regalare il pass virtuale per il Sudafrica. Prima c’era stato l’1-0 di Crouch e il momentaneo pari del redivivo Shevchenko.

Gruppo 7
Austria- Romania 2-1
Una doppietta di Hoffer affonda definitivamente le speranze della formazione di Piturca -priva del leader Mutu- a cui non basta Tanase.

Francia- Lituania 1-0
Ormai lo chiameranno “le Roi”. Con il secondo gol decisivo in quattro giorni, Ribery è ufficialmente il salvatore della patria. E di Domenech. L’asso del Bayern sgretola il bunker baltico a coronamento di una bella azione orchestrata dagli assi transalpini; Benzema, Henry e Gignac. Successo meritato e fondamentale per Domenech che conquista il secondo posto e si porta a -2 dalla Serbia.

Gruppo 8
Bulgaria- Cipro 2-0
Si riaccende la fiammella della speranza per Berbatov e soci, in virtù del pari tra Italia e Irlanda. Popov e Makriev castigano oltre i propri demeriti Cipro e riportano la Bulgaria a -5 dal secondo posto con una gara in meno.

Georgia- Montenegro 0-0
Scialbo pareggio senza reti in una gara praticamente priva di significato ai fini della qualificazione.

Gruppo 9
Scozia- Islanda 2-1
Successo fondamentale degli scozzesi in chiave secondo posto. Dopo il botta e risposta McCormackSigudsson, decide il centrocampista dei Red Devils Fletcher.

Olanda- Macedonia 4-0
Altre quattro sberle per gli oranje che rimangono a punteggio pieno. La doppietta del solito Kuyt e le reti di Huntelaar e Van der Vaart spingono l’Olanda vicinissima ai Mondiali sudafricani.