17/12/2017

Lippi sfida il Trap nel talismano “San Nicola”

aprile 1, 2009 di  
Inserito in Italia, Mondiali 2010

trapattoni

Ostacolo Trap per gli azzurri
copyright flickr.com

Bari– Pa.Pe.Ro. o no? E’ il tormentone della vigilia di Italia-Irlanda, match cruciale nella corsa a Sudafrica 2010. L’idea di schierare il tridente tutto gioventù e freschezza Pazzini-Pepe-Rossi sta accarezzando in queste ore la mente di Marcello Lippi, anche se alla fine potrebbe partire titolare Iaquinta come a Podgorica. Prevarrà la velocità e genialità dell’asso del Villarreal o l’esperienza e propensione al sacrificio dello juventino? L’udinese, invece, visto il ko di Di Natale, ha il posto assicurato, così come il bomber della Samp, reduce dalla rete in Montenegro e dagli otto gol in 10 gare con la maglia blucerchiata. Per il resto, difesa e centrocampo confermati, gli unici dubbi riguardano il ballottaggio Brighi-Palombo -favorito il giallorosso- e il modulo, che potrà passare dal 4-2-3-1 al 4-3-3 oppure al classico 4-4-2. L’obbiettivo è battere e staccare l’Irlanda -reduce dal pari interno con la Bulgaria-, portandosi ad un +5 che rappresenterebbe più di una seria ipoteca sulla qualificazione. Ma gli azzurri dovranno star attenti alle alchimie del Trap, uno che sa sempre come tirare fuori il meglio dai suoi. E, se vogliamo, alla voglia di rivalsa di un ex dal dente avvelenato, viste le numerose critiche ricevute ai tempi in cui allenava la nazionale azzurra.

Bari porta bene– L’Italia può affidarsi però al talismano “San Nicola“. A Bari la nostra nazionale ha sempre vinto, raccogliendo sette successi in altrettanti incontri e segnando la bellezza di 18 gol a fronte di 4 subiti. Ottimi i precedenti anche con l’Irlanda: sette vittorie e un solo ko, risalente ad Usa ’94 (0-1 nel girone eliminatorio). Inoltre, nella storia delle gare di qualificazioni ai Mondiali la nazionale azzurra non ha mai perso un incontro casalingo: ne ha finora disputati 41, ottenendo un bilancio a proprio netto favore di 37 vittorie e 4 pareggi. Poco incoraggiante, invece, lo score della personale sfida tra Lippi e Trapattoni. Il tecnico di Cusano Milanino comanda 7-2, 3 i pareggi. Stasera, però, si affronteranno per la prima volta da commissari tecnici: l’occasione per invertire il trend, magari sulle ali del Papero.