23/09/2017

Le emozioni sono di casa, Pro Patria e Crotone tornano capoliste

marzo 31, 2009 di  
Inserito in Lega Pro

Capovolgimenti, risultati a sorpresa, verdetti tutti da scrivere: è una Lega Pro dalle mille e una emozioni che ancora deve dare il meglio di sè. Nel girone A, il Cesena ottiene un buon punto a Novara, ma viene raggiunto dalla Pro Patria in testa alla classifica. Nel girone B, il Crotone è la nuova capolista visto la sconfitta a Cava dei Tirreni del Gallipoli.

do-prado

Do Prado trascina la Pro Patria
copyright flickr.com

Buda-gol e il Lecco ferma la corsa del Pergocrema al sogno di arrivare fra le prime cinque. Sogno che sembra allontanarsi anche per Verona e Cremonese, bloccate di nuovo in casa rispettivamente da Portogruaro e Lumezzane. I gialloblù scaligeri vanno avanti con Parolo, ma si fanno riagguantare al 90esimo da Cunico, in quella che è ormai diventata la “zona-Portogruaro”, mentre i grigiorossi all’esordio del nuovo tecnico Venturato impattano a reti bianche. Clamoroso a Monza, dove risorge la Sambenedettese: Cammarata regala alla squadra rivierasca tre punti che allontanano l’ultimo posto e la retrocessione diretta. Rinviata per impraticabilità del campo la sfida del dentro o fuori del Venezia contro il Legnano di Attilio Lombardo.
5/6 aprile 2009: segnatevi questa data appassionati della Lega Pro, al Manuzzi  (in posticipo) saranno di scena le capoliste Cesena e Pro Patria in una sfida che potrebbe dire molto sul nome della squadra che approderà in cadetteria. Ne può approfittare la Reggiana per riavvicinarsi al duo di testa, ma solo se avrà ragione del Lecco, mentre per il Ravenna severo banco di prova in casa del Padova. Pergocrema-Novara darà delle risposte importanti in chiave play-off. In coda occhio al delicato Portogruaro-Monza.

Girone A- Djuric salva il Cesena dalla sconfitta di Novara all’ultimo minuto, dopo il vantaggio della squadra piemontese con Rubino: il Novara vede sfumare una buona occasione per riavvicinare la zona play-off, mentre il Cesena è raggiunto in classifica dalla Pro Patria. Bustocchi che vincono il derby con la Pro Sesto, per 0-2, con i gol dell’ex juventino Urbano e il solito Do Prado; biancoblù a quota 47, ma che adesso attendono la decisione della Commissione Disciplinare dopo il deferimento della Procura Federale. Ancora un pari per la Reggiana, che però stavolta ottiene un buon punto sul campo della Ravenna: due squadre che sono favoritissime per un posto negli spareggi promozione. A reti bianche termina anche PadovaSpal, con gli estensi che respingono l’assalto patavino all’ultimo posto play-off.

torricelli

Esordio da tecnico
vincente per Torricelli

Girone B– Secco 2-0 del Crotone, che con Figliomeni espugna la resistenza del Taranto, che regge per sessantacinque minuti e poi capitola. I pitagorici vanno in vetta solitari a 52 punti. Il Gallipoli si ferma contro la Cavese: per i giallorossi è il secondo stop in tre gare, che fa accendere la spia rossa, sintomo che il sogno serie B potrebbe sfilare via. Dietro infatti imperversano un trio alla riscossa formato da Benevento, a cui sfuma una vittoria di platino a Marcianise, nonostante essere stata due volte in vantaggio, l’Arezzo che “elimina” le ultime residue velleità play-off del Foggia, vincendo di misura con la rete di Chianese, e quindi la stessa Cavese: è una corsa ancora tutta da vivere con i team che danno l’impressione di non essere in piena forma e di accusare un certo calo fisico.
Dopo il Foggia c’è l’abisso di chi non ha più nulla da chiedere al campionato o deve garantirsi un posto al sole della prossima annata di Lega Pro. La Ternana vince in casa con il Lanciano con la doppietta di Perna e il gol dell’ex Reggina Di Dio. Colpaccio della Paganese, che dopo aver espugnato Cava dei Tirreni una settimana orsono, espugna il Curi di Perugia per 2-1 e per giunta in dieci: il gol decisivo arriva al 90esimo minuto con Di Giosa. Qui è lotta dura e tanta paura. Sorrento e Potenza impattano sull’1-1, co il botta e risposta GiampaoloCantoro. Con l’esordio di Cuccureddu in panchina il Pescara vince un essenziale sfida play-out contro il Foligno, per 2-1; secondo gol stagionale di Bazzani e 2-0 di Siniscalchi, accorcia per gli ospiti Signori. La Pistoiese fa un colpo da sei punti e batte la disastrata e depressa Juve Stabia, adesso sprofondata all’ultimo posto; 1-0 firmato Breschi per la squadra di Moreno Torricelli. Episodio curioso in serata a Castellamare: i tifosi delusi del rendimento della loro squadra hanno denudato i calciatori gialloblù, costringendoli a togliersi le divise ufficiali del team.
Nella prossima giornata il Gallipoli dovrà riprendere la sua marcia al cospetto della Ternana, mentre partita tutt’altro che facile per il Crotone, impegnato sul campo del Lanciano. L’Arezzo è l’unica che ha una partita abbordabile contro il Marcianise, mentre il Benevento andrà a Foligno, con una squadra assetata di punti e la Cavese farà visita ad un Potenza con il sangue agli occhi.



Lascia un commento

Dì la tua su questo articolo

You must be Autenticato come to post a comment.

-->