22/10/2017

Amburgo, colpo turco. City col fiatone, avanti Psg, Dinamo e Shakhtar

marzo 19, 2009 di  
Inserito in Europa League

guerrero

Super Guerrero ad Istanbul
copyright flickr.com

Dopo le qualificazioni di Marsiglia, Werder Brema e Udinese, si è chiuso in serata il quadro degli ottavi di coppa Uefa. Un turno non esente da sorprese: l’Amburgo compie una clamorosa rimonta nella tana del Galatasaray, il City fatica più del previsto qualificandosi soltanto ai rigori, lo Shakthar fa fuori il Cska dopo il ko dell’andata. La festa ucraina è completata dalla Dinamo Kiev che la spunta di misura nel derby, mentre il Psg passa a Braga dopo i tempi supplementari.

Metalist Kharkiv- Dinamo Kiev 3-2
Con immensa sofferenza, la Dinamo conserva il prezioso 1-0 dell’andata e fa suo il derby ucraino. Il sorprendente Metalist, infatti, si porta sul 2-0 con le reti di Slyusar e Jaja. Sablic accorcia le distanze, ma Acevedo le ristabilisce al 70′. La sorpresa del torneo annusa l’ennesima impresa, prima che Ninkovic spezzi la sua illusione. Dinamo Kiev ai quarti.

Shakthar Donetsk- Cska Mosca 2-0
E’ festa grande per l’Ucraina che porta due rappresentanti ai quarti, mentre la Russia vede uscire tutte le sue squadre (lo Zenit è stato eliminato dall’Udinese). La formazione di Lucescu, infatti, ribalta in casa il ko di Mosca (0-1). Un calcio di rigore di Fernandinho e un guizzo di Adriano estromettono il lanciatissimo Cska.

GalatasarayAmburgo 2-3
E’ l’impresa di serata. Ad Istanbul, si mette benissimo per i padroni di casa che firmano un uno-due micidiale con Baros (rigore) e l’ex Liverpool Kewell. Sembra finita, ma nella ripresa sale in cattedra Guerrero con una doppietta. Il 2-2, in virtù dell’1-1 di sette giorni fa, basta ai tedeschi, che però non si accontentano e trovano addirittura il gol vittoria nel finale con Olic. Diventano così due le tedesche nelle magnifiche otto.

Aab Aalborg- Manchester City 5-4 d.c.r. (2-0)
Mamma mia che fatica. Nessuno avrebbe pronosticato una tale sofferenza per gli inglesi, considerato il 2-0 maturato al City of Manchester. Tutto fila liscio fino all’84’, alla rete di Shelton che riapre il match. I citizens perdono la testa, ed Evans regala il rigore del raddoppio a Jakobsen. Si va ai supplementari ed ai rigori, dove Given si erge a protagonista parando due penalty. Hughes tira un sospiro di sollievo e strappa il pass per il turno successivo.

Sporting Braga- Paris SG 0-1 d.t.s.
La sfida più equilibrata degli ottavi si risolve soltanto ai supplementari. Dopo 171′ senza reti, in cui i portoghesi sono più pericolosi (colpita anche una traversa), il bomber parigino Hoarau -lasciato inizialmente in panchina- trasforma in oro il primo pallone recapitatogli. Il PSG raggiunge il Marsiglia nei quarti, mentre il Portogallo saluta la Uefa.