24/06/2017

Colpaccio Liverpool, Red Devils in ginocchio. Spurs corsari al Villa Park

marzo 17, 2009 di  
Inserito in Premier League

gerrard_torres

Gerrard-Torres esorcizzano i Diavoli Rossi
copyright flickr.com

Manchester United-Liverpool 1-4
E’ un grande momento per i Reds di Rafa Benitez, che dopo aver distrutto il Real Madrid in Champions, si impongono con il bel risultato di 1-4 all’Old Trafford. Oltre alle dimensioni del punteggio, l’impresa del Liverpool è notevole, anche perchè a passare in vantaggio sono i padroni di casa, con il Pallone d’Oro Cristiano Ronaldo, che porta avanti i suoi su calcio di rigore. Al 28′ però un errore di Vidic spiana la strada a Fernando Torres, che chiude il suo diagonale nella rete di Van Der Sar, riportando il risultato in parità. Sul finire della prima frazione poi, Evra stende in area Gerrard e il capitano dei Reds porta avanti il Liverpool trasformando il penalty. La gara poi è tirata ed intensa, con occasioni da ambo le parti, ma la chiave della partita è l’espulsione di Vidic al 75′, che di fatto preclude al Manchester la possibilità di rimonta. Due minuti dopo infatti, il Liverpool mette in ghiaccio la partita con il punto dell’1-3 direttamente su calcio di punizione da parte di Fabio Aurelio. Nel recupero poi, c’è gloria anche per Dossena, che uccella Van Der Sar con un bellissimo pallonetto: per l’azzurro due gol allo scadere in pochi giorni, contro due delle squadre più titolate al mondo. Il vantaggio dello United si riduce, ma i ragazzi di Ferguson hanno ancora una gara da disputare in meno delle inseguitrici. Troppo presto per parlare di campionato riaperto, anche se l’impresa del Liverpool è di quelle da togliersi il cappello.

Chelsea-Manchester City 1-0
Lo si potrebbe chiamare “il derby dei ricchi”, viste le enorme casse societarie a disposizione delle due squadre. Vince chi ha iniziato a spendere prima, ovvero i Blues che, dopo aver eliminato la Juventus, dimostrano il proprio ottimo stato di salute, con l’arrivo di Guus Hiddink in panchina. A decidere l’incontro è il ritrovato Essien, che dopo il grave infortunio di inizio stagione, si è completamente ristabilito, segnando 2 gol in pochi giorni. Per il City, una sconfitta che non brucia troppo, ma che ora deve guardarsi alle spalle, da un possibile ritorno in zona calda.

Arsenal-Blackburn Rovers 4-0
E’ aperta la lotta al quarto posto. Con il podio già deciso (ma non come ordine), ci sono due squadre che da qui alla fine si daranno battaglia per accaparrarsi i preliminari di Champions: l’Arsenal e l’Aston Villa. I Gunners agganciano i rivali in quarta posizione, battendo senza fatica i Rovers, al termine di una partita senza storia. Locali già avanti al 2′ con la sfortunata autorete di Oojer dopo un rimpallo con Arshavin. Il russo incanta e trova anche la prima rete in Premier League al 65′, con una conclusione splendida all’incrocio dei pali. Arshavin entra anche nell’azione del terzo gol, calciando al volo e costringendo Robinson alla respinta corta, sulla quale Ebouè si fa trovare pronto a firmare il 3-0. Nel recupero, ancora il colored dei Gunners firma la sua personale doppietta, trasformando un calcio di rigore.

arshavin

Primo centro in Premier per Arshavin
copyright flickr.com

Aston Villa-Tottenham 1-2
Grande vittoria degli Spurs che espugnano il Villa Park e trovano punti pesanti per uscire dalla zona bassa della classifica. Al 5′ gli ospiti sono già avanti, con Friedel che esce male in presa sul cross di Lennon e per Jenas è un gioco da ragazzi appoggiare di testa in rete. La partita è giocata a ritmi altissimi e se da una parte Friedel si fa perdonare il precedente errore, con un miracolo su Modric, Heskey dall’altra parte centra la traversa, portando le squadre all’intervallo. Nella ripresa il Tottenham colpisce subito, con il raddoppio da due passi di Darren Bent e sfiora la terza rete in più frangenti. L’Aston Villa, schierato con 4 punte, riesce a dimezzare lo svantaggio con Carew all’85’, ma è troppo tardi e le barricate non sortiscono effetti.

Everton-Stoke City 3-1
Dicevamo lotta a due per il quarto posto: sempre che l’Everton sia d’accordo. I Toffies infatti continuano a vincere e vedono la porta d’ingresso per l’Europa che conta a 4 punti di distacco. Contro lo Stoke, i padroni di casa si portano avanti nel primo tempo con le reti di Jo e Lescott. Nella ripresa gli ospiti riaprono la gara con l’incredibile Shawcross (spesso a segno come difensore centrale), ma devono poi arrendersi al punto del 3-1 di Fellaini a due minuti dal 90′.

West Ham-W.B.A. 0-0
Pari senza reti per gli Hammers di Gianfranco Zola, che potevano sfruttare meglio l’occasione del turno interno contro l’ultima della classe. Un punto che serve men che meno agli Albions, sempre ancorati all’ultima posizione ed ad un passo dalla retrocessione.

Sunderland-Wigan 1-2
Bella vittoria corsara per il Wigan che supera il Sunderland grazie alle reti di Watson e N’Zogbia, intervallate dal punto dei padroni di casa con Leadbitter.

Bolton-Fulham 1-3
Molte le vittorie esterne in questo turno ed il Fulham non vuole essere da meno, uscendo vittorioso dal Reebok Stadium. Non è stato facile però per gli ospiti, in vantaggio al 42′ con Johnson, poichè il Bolton pareggia ad inizio ripresa con Davies. A segno anche il Davies londinese per l’1-2, mentre il gol della sicurezza lo firma solo all’89’ Kamara.

Hull City-Newcastle 1-1
Tre punti in palio che erano molto importanti in zona salvezza e che Hull City e Newcastle si spartiscono, pareggiando 1-1, con le reti tutte nel primo tempo. Vantaggio dei locali con Geovanni al 9′ e pareggio di Taylor al 38′. Alla fine un punto che non accontenta nessuno.

Middlesbrough-Portsmouth 1-1
Una vera e propria sfida salvezza tra due squadre fortemente in bilico e che rischiano la retrocessione in Premiership. Crouch al 31′ firma il vantaggio per gli ospiti che però si fanno raggiungere al 90′ da King, in uno degli ultimi attacchi disperati per i Boro.