19/09/2017

Terremoto in vetta. Lione in crisi nera, colpaccio del Marsiglia a Parigi

marzo 16, 2009 di  
Inserito in Ligue 1 francese

jelen

Jelen aggrava la crisi lionese
copyright flickr.com

Parigi– Sette squadre in sei punti. La Ligue 1 edizione 2008-’09 è più incerta che mai. Il Lione è ormai irriconoscibile: patisce il secondo ko di fila e conserva la vetta soltanto perchè il PSG cade a sorpresa con il Marsiglia, che a sua volta aggancia i parigini e vede la vetta ad un solo punto. Torna a sperare anche il Bordeaux che si ritrova a -3 dopo la vittoria col Nizza, mentre Tolosa, Lilla e Rennes si giocheranno presumibilmente i restanti posti per l’Europa. Tutto ancora in ballo, dunque, come nei bassifondi, dove Monaco, Valenciennes e Sochaux colgono fondamentali successi.

Crisi– Dov’ è finito il Lione? Era da tempo immemore che i dominatori d’Oltralpe non pativano due ko di fila in campionato. L’eliminazione dalla Champions per mano del Barcellona pare aver lasciato scorie nelle menti e gambe degli uomini di Puel, che si arrendono senza colpo ferire al modesto Auxerre. Jelen ammutolisce il Gerland al 41′, Lloris mantiene viva la fiammella della speranza parando un calcio di rigore a Hengbard al 90′, ma Kahlenberg lo castiga di nuovo in pieno recupero. Buon per il Lione che il secco 0-2 non costi -per ora- la vetta. Il Psg, infatti, fallisce il sorpasso cadendo nel big match con il Marsiglia. Al Parco dei Principi Giuly replica a Zenden. Al 54′ la svolta: Camara viene espulso e l’OM in cinque minuti firma il colpaccio con Konè e Cana. Gli ospiti agganciano i parigini al secondo posto e vedono la vetta ad un solo punto. Riprende a sperare pure il Bordeaux in questa pazza domenica. Un’autorete illude il Nizza, Chamakh e Henrique ribaltano la situazione (2-1). Girondini a tre lunghezze dal primato per un discorso scudetto che torna improvvisamente a comprendere ben quattro formazioni.

kone

Konè decide il big match
copyright flickr.com

Le altre– Non approfittano del terremoto in vetta Tolosa e Rennes. Gli uomini di Casanova si arrendono ad un guizzo di Lolo all’ultimo respiro dell’emozionante match con il Monaco, chiuso sul 3-2 per quest’ultimo; il Rennes, invece, strappa un punto a Le Mans in rimonta, passando dallo 0-2 al 2-2 grazie ai centri dei subentrati Ekoko e Sow nell’ultimo quarto d’ora. Aggancia così il quinto posto il Lilla, corsaro a Caen (ora penultimo dopo 3 ko di fila) con Bastos, già matador del Lione.
In ottica salvezza, bel balzo in avanti di Valenciennes e Grenoble, vittoriose sul gong finale. I primi la spuntano sul tutt’altro che arrendevole fanalino di coda Le Havre (3-2), i secondi hanno ragione del Saint Etienne, scivolato nuovamente in terz’ultima posizione. Il Sochaux, infatti, trascinato da Sverkos, conferma il suo bel momento battendo il Nancy (2-1). Verts agganciati. Infine, 1-1 tra Nantes e Lorient.