28/07/2017

Prima divisione: Gironi sulle montagne russe

marzo 16, 2009 di  
Inserito in Lega Pro

giaccherini

Giaccherini lancia in testa il Cesena
copyright flickr.com

Situazione ancora fluida nei due gironi della Lega Pro. Nel girone A, il Cesena vince a Sesto San Giovanni e torna in vetta, mentre la Pro Patria cade a Novara. Nel raggruppamento B il Crotone fa il suo dovere e batte in casa il Foligno, mentre il Gallipoli sarà impegnato nel posticipo del monday night contro l’Arezzo.

Girone A- In quattro minuti, Giaccherini e Sacilotto consegnano tre punti importanti al Cesena impegnato nell’anticipo del sabato contro la Pro Sesto. Questo risultato non fa altro che riproiettare i ragazzi di Bisoli in testa alla classifica, complice la sconfitta della Pro Patria nel big match di giornata contro il Novara: 2-1 il risultato finale  con i gol di Rubino e Bertoni per i piemontesi e di Do Prado per i biancoblù. Come se non mancasse l’incredibile furto dell’autobus societario e delle divise ufficiali, la Reggiana perde il passo a Verona, sconfitta dalla squadra locale per 2-1 con i gol di Rantier e Parolo. Compie il suo dovere il Ravenna che con Zizzari e Curiale regola il Lecco. Ancora una grave sconfitta per la Spal che deve inchinarsi al cospetto del Portogruaro; gli estensi rischiano di compromettere quanto di buono fatto fin ora. A quota 37 si aggancia il Padova che batte con un buon 2-0 la Sambenedettese con la doppietta di Di Nardo. 0-0 in un altro incontro importante della giornata, fra Cremonese e Pergocrema, con i gialloblù che ancora possono aspirare ad un posto al sole nei play-off.Vittoria di platino in chiave play-out per il Monza contro i cugini del Legnano: 2-0 con i gol di Rossi e Torri. Brodino insipido per il Venezia contro il Lumezzane, uno 0-0 che delude i locali lombardi e non serve a nulla ai lagunari, vicini ad una inevitabile retrocessione diretta in Seconda divisione.
Nella prossima giornata, la 26esima della stagione, su tutte spicca la sfida tra Cesena e Padova, con biancoscudati in un buonissimo periodo di forma. Pro Patria-Lumezzane e Reggiana-Monza le altre due gare delle prime.

Girone B- Il Crotone fa il suo dovere in attesa del posticipo tra Arezzo e Gallipoli e raggiunge i pugliesi in testa alla graduatoria a quota 48. I pitagorici battono 4-2 il Foligno, che era passato in vantaggio con Coresi, con la doppietta di Caetano e i gol di Petrilli e Basso. A 4 punti dalla coppia in testa ci sono il Benevento e la Cavese, che pareggiano rispettivamente una a Pescara, contro una squadra adesso pericolosamente posizionata in zona play-out e l’altra vince il derby campano contro la Juve Stabia. Il Foggia pareggia a Sorrento e sta appena al di fuori della zona barrage promozione, mentre il Perugia non ne approffitta e pareggia al “Curi” contro la Ternana. Tre punti importantissimi per la Real Marcianise che si toglie momentaneamente dagli impicci vincendo per 2-1 contro il Lanciano, con i gol di Innocenti e Ciano. Zarineh e la Paganese va, schizza via dalla zona play-out inguaiando il Taranto, mentre la sfida delle ultime PistoiesePotenza arride agli arancioni che vincono 2-0 con i gol di Di Bernardino e Dal Rio e raggiungono a quota 19 i potentini.