19/09/2017

Real chiama, Barça risponde. Super rimonta dell’Atletico sul Villarreal

marzo 15, 2009 di  
Inserito in Liga

bojan

Doppio Bojan regola l’Almeria
copyright flickr.com

Madrid– Il Real Madrid dimentica la scoppola di Liverpool e travolge l’Athletic Bilbao, ma il Barcellona rintuzza il suo attacco passando ad Almeria. Rimangono sei, dunque, le lunghezze di distacco tra blaugrana e merengues dopo il 27esimo turno di Liga. Sempre più interessante, invece, la lotta per il quarto posto: l’Atletico rimonta il Villarreal dallo 0-2 al 3-2 e si porta a -2 proprio dal Sottomarino giallo. Valencia sempre più in crisi; belle vittorie per Valladolid, Sporting Gijon e Racing.

Botta e risposta– Il turnover non crea problemi alla capolista, tornata a correre nelle ultime settimane dopo un periodo di flessione. Henry e Eto’o guardano dalla panchina lo show del baby prodigio Bojan, autore di una doppietta. Suo il tap in sul tiro di Messi respinto dal palo, sua la finalizzazione sulla splendida azione tutta da prima orchestrata dalla Pulce, Daniel Alves e Iniesta. Inutili i miracoli di Diego Alves, l’Almeria deve arrendersi alla legge del più forte sul proprio campo (0-2). Il Barcellona risponde così all’attacco delle merengues che, a Bilbao, pare aver dimenticato subito la “Real figuraccia” di Champions. Robben e Heinze mettono subito le cose in chiaro, ma un autogol dello stesso difensore argentino e il solito Llorente fanno veder le streghe a Juande Ramos. Nella ripresa,  però, si scatena Huntelaar. L’olandese fa doppietta portandosi a quota sei centri (in 10 gare), Higuain chiude il conto su calcio di rigore (5-2). Il duello a distanza continua.

Rimonta Atletico, Villarreal ko– Spettacolare e fondamentale rimonta dell’Atletico Madrid sul Villarreal in ottica quarto posto. I colchoneros, appena eliminati dalla Champions, si mostrano subito determinati ad inseguire la qualificazione alla prossima edizione. La partenza è folgorante, Diego Lopez è super in almeno 7 occasioni. Il numero del Villarreal è insuperabile, e così arriva puntuale la doccia fredda per il Vicente Calderon: Fernandez segna in contropiede (18′), Cani raddoppia con un bel cucchiaio (52′).  Incredibile. La formazione di Resino non demorde e, all’ennesimo assalto, riapre il match con Aguero, lesto a ribadire in rete la conclusione di Forlan spentasi sul palo. Javi Venta becca due gialli in 5 minuti e lascia i suoi in 10 al 65′.  E’ la svolta: l’Atletico ne approfitta con Forlan (80′), trovando il pari e firmando il clamoroso (ma meritato) sorpasso all’83’ con Antonio Lopez. Il quarto posto detenuto dalla formazione di Pellegrini è appena due gradini sopra.

antonio_lopez

A.Lopez corona la rimonta dell’Atletico
copyright flickr.com

Le altre– Prosegue la crisi del Valencia, eliminato dalla Uefa e a secco di vittorie da un mese e mezzo. E’ il canterano Pablo Hernandez a salvarlo dalla sconfitta contro il Recreativo, passato in vantaggio con Camunas. Ben altro sapore ha il punto arpionato dal Siviglia a Malaga. Gli andalusi subiscono la micidiale doppietta di Ballesta Vialco, ma riemergono -favoriti dalla superiorità numerica- nel finale con i bomber Luis Fabiano e Kanoutè. Terzo posto rafforzato, mentre i biancazzurri perdono l’occasione di agganciare il quarto posto. Fallisce una ghiotta chanche anche il Deportivo, che si arrende alla fame di punti dello Sporting Gijon (2-3). Respira anche il Racing che spazza via con una cinquina il derelitto Numancia: doppiette per Serrano e Zigic, completa la festa Luccin. L’ultima vittoria di giornata è targata Valladolid: Canobbio inguaia il Getafe, ora quart’ultimo, e proietta i viola nei quartieri alti. Finiscono in parità i match salvezza. Prevale la paura in BetisOsasuna (0-0), show e colpi di scena nel pirotecnico 3-3 tra Espanyol e Maiorca, con i catalani capaci di rimontare due reti, seppur in inferiorità numerica.