24/11/2017

L’Inter s’aggrappa al talismano Mou per esorcizzare i Diavoli Rossi

marzo 11, 2009 di  
Inserito in Champions League, Inter

mourinho2

Lo Special One è la bestia nera di Ferguson
copyright flickr.com

Manchester– Mancano ormai poche ore alla supersfida dell’Old Trafford tra Manchester United e Inter, valida per il ritorno degli ottavi di Champions League. I nerazzurri vanno a caccia del colpaccio dopo lo 0-0 dell’andata contro i campioni del mondo in carica. Una sfida nella sfida per i due tecnici Alex Ferguson e Josè Mourinho, giunti al 14esimo faccia a faccia in virtù del recente passato del portoghese alla guida del Chelsea. Andiamo ad analizzare qualche statistica e scoprire alcune curiosità su questo scontro tra titani.

Bilancio in rosso– Il primo dato non conforta i nerazzurri. Nei tre precedenti ufficiali con gli inglesi sono arrivate due pari e una sconfitta: nel doppio confronto della stagione 1998-’99, infatti, la spuntarono i Red Devils imponendosi 2-0 in casa (doppietta di Yorke) e impattando 1-1 a San Siro. Il Manchester vinse poi quella Champions nella rocambolesca finale con il Bayern. Il bilancio è negativo in generale con i club inglesi: in 31 incontri, 13 ko, 8 pari e 10 vittorie. L’ultima affermazione in terra britannica risale al 2003, quando nella fase a gironi i nerazzurri sbancarono con un secco 3-0 il vecchio “Highbury”, vecchia casa dell’Arsenal, con le reti di Cruz, Van der Meyde e Martins.

Milan ultimo matador– Il ruolino europeo della band Ferguson è impressionante. L’ultima sconfitta è datata 2 maggio 2007, il famoso 3-0 subito dal Milan in semifinale; da allora 11 affermazioni e 9 pari. E sono ancora i cugini rossoneri gli ultimi corsari dell’Old Trafford: 23 febbraio 2005, 1-0 targato Crespo. Che però non è stato inserito nella lista dei 25 dallo Special One. Come se non bastasse, i Red Devils sono rimasti a secco una sola volta nelle ultime 15 euro-gare (0-0 col Villarreal nella prima fase di quest’edizione).

Talismano Mou– Statistiche alla mano, l’Inter può sorridere solo per la tradizione positiva di Mourinho contro Ferguson. Il portoghese è la bestia nera dello scozzese, dato che in 13 precedenti è uscito sconfitto una sola volta. E in Champions, il bilancio parla di una vittoria per l’uomo di Setubal e due pari, frutto dell’impresa del Porto -preludio al titolo- nei quarti dell’edizione 2003-’04. Positivo anche lo score europeo nerazzurro dopo uno 0-0 casalingo. L’Inter ha passato il turno tre volte su quattro, cedendo soltanto al Beveren in coppa delle Coppe nel lontano 1978-’79. Infine, Samuel e Maxwell, qualora scendessero in campo, taglierebbero il traguardo delle 100 presenze in maglia nerazzurra.