19/09/2017

Un punto che non serve a nessuno tra Avellino e Mantova

marzo 9, 2009 di  
Inserito in Mantova, Serie B

locatelli

Locatelli firma il pari
copyright flickr.com

Avellino– Si chiude con Avellino-Mantova la lunga 29° giornata di Serie B che ha visto negli ultimi quattro giorni giocarsi sempre almeno una partita del campionato cadetto. Sfida più importante per l’Avellino che per il Mantova, comunque inguaiato nella lotta per non retrocedere a solo due lunghezze dalla Salernitana al quart’ultimo posto. Partita che si conclude sull’ 1 a 1 senza consentire a nessuna delle due formazioni un passo avanti importante per la salvezza.

Vantaggio irpino– Partono decisi gli irpini che schiacciano nella loro metà campo Godeas e compagni. Consci di questa superiorità, l’Avellino arriva al goal con Sforzini che mette una gran palla di testa alle spalle di Handanovic su cross di Dettori. Bisogna attendere il 20′ per vedere una reazione del Mantova che sfiora il goal con Godeas che non capitalizza un cross di Sedivec. I virgiliani, nella ricerca del pareggio, si sbilanciano, e per poco non subiscono il raddoppio irpino con Ciotola sulla cui conclusione smanaccia come può Handanovic in angolo.

Pari virgiliano– Come vuole la più antica legge del calcio, goal sbagliato goal subito, che arriva inesorabile con Locatelli, che riesce in equilibrio precario riesce a trovare il pallone e a spingerlo in rete. Inizia una girandola di cartellini gialli oltre che di falli cercati, sopratutto su Locatelli che in un’unica azione prende due batoste da Pepe, una da Doudou e per completare una botta in testa da Di Cecco.

Botte da orbi– Il secondo tempo si apre con un’incursione di Godeas che però non trova lo specchio della porta e con un retropassaggio rischioso di Di Cecco sul quale è bravo Gragnaniello a parare. C’è più Mantova in questa ripresa, e Godeas lo fa notare ancora una volta a Gragnaniello, ma sul tiro di destro risponde presente. Ci vogliono 20′ per vedere la prima palla goal dell’Avellino sbagliata clamorosamente da Aubameyang, subentrato a Ciotola, che sul preciso cross di Koman impatta ma spedisce a lato.  E’ una partita molto brutta a livello agonistico, con tanti brutti falli sul quale l’arbitro non può sorvolare. Al 75′ sono già 9 gli ammoniti (3 per l’Avellino e 6 per il Mantova). La seconda parte della ripresa vede finalmente gli irpini farsi pericolosi e più concreti. Vaskò si vede annullare una rete su segnalazione di fuorigioco del guardalinee dopo che Handanovic aveva respinto un tiro di Pepe. Spinge l’Avellino, senza però creare grandi problemi per la retroguardia biancorossa; il punto serve più ai padroni di casa che agli ospiti. Brutta, bruttissima gara a livello di falli. Forse un cartellino rosso avrebbe calmato le acque?