24/11/2017

Match clou Sassuolo-Bari. Il Livorno prova ad approfittarne

marzo 6, 2009 di  
Inserito in Serie B

conte

Il Bari di Conte all’esame Sassuolo
copyright flickr.com

Roma– Prosegue l’appassionante lotta al vertice della serie B con l’ottava di ritorno. Una giornata ‘spezzatino’ spalmata su 4 giorni; si parte con l’anticipo di stasera tra Cittadella e Triestina, due squadre in ottima forma che non perdono rispettivamente da 4 e 5 turni. L’obiettivo, però, è differente: i veneti vogliono allontanarsi dalla zona calda, gli alabardati consolidare il sogno play-off.
Il match clou, però, si giocherà domenica sera al Braglia. Un posticipo che sostituisce quello di A, ma che avrà comunque il sapore della massima serie. La capolista Bari fa visita al Sassuolo di Mandorlini in un incontro che si preannuncia avvincente; gli emiliani difficilmente perdono un colpo tra le mura amiche e vogliono tentare il clamoroso sorpasso, ma la Conte band è uscita illesa dalle ultime 6 trasferte.
Potrebbe approfittarne l’altra leader, il Livorno, dato che il “Matusa” di Frosinone è caduto negli ultimi quattro turni. Turno sulla carta favorevole anche per l’altra big Parma, che non può fallire l’appuntamento casalingo col fanalino di coda Treviso.

Il Brescia cercherà di dar seguito alla bella vittoria di Frosinone contro l’imprevedibile Rimini, affidandosi alla verve dello scatenato Caracciolo. Idem per l’Albinoleffe che cercherà il poker sul difficile campo di Pisa per avvicinare ulteriormente la zona play-off. Obiettivo identico ma stato di forma opposto per l’Empoli che affronterà un’altra formazione in crisi, la Salernitana, bisognosa più che mai di punti salvezza. A caccia del riscatto pure Ancona e Vicenza dopo le recenti uscite deludenti per non scivolare in posizioni di classifica pericolose. Impegno ostico per il Grosseto, reduce dalla scoppola di Bergamo, che affronta un Ascoli in gran forma che recupera gli infortunati Soncin e Bellusci.
Chiudiamo con due match salvezza. Il derby emiliano tra Piacenza e Modena si preannuncia caldissimo, con l’ex Pioli che dovrà far i conti con la voglia di risalita dei canarini, rinati nell’ultimo periodo. Sarà battaglia anche nel posticipo di lunedì del Partenio. Il Mantova non può più permettersi passi falsi per non compromettere ulteriormente la propria situazione, ma l’Avellino ha bisogno dei tre punti per continuare a sperare.