17/08/2017

Lione, nuova frenata. Il PSG sogna con Hoarau

marzo 3, 2009 di  
Inserito in Ligue 1 francese

hoarau_psg

Hoarau fa sognare Parigi
copyright flickr.com

Parigi– L’avevamo già detto le scorse settimane, la Ligue 1 2008-’09 ‘rischia’ di essere meno monotona del solito. Per fortuna, aggiungiamo noi, perchè l’equilibrio e incertezza sono il sale del calcio. L’ennesimo tentativo di fuga del Lione viene frenato dall’1-1 casalingo con il Rennes, mentre il PSG macina gol e spettacolo contro il Nancy e torna a sognare; la distanza della vetta è  ora di sole 4 lunghezze. Alle sue spalle, si avvicinano anche Marsiglia e Bordeaux che tornano alla vittoria, seppur risicata (1-0). Sempre più bagarre anche in coda, dove il risveglio del Sochaux ci riconsegna un campionato spezzato in due tronconi con 11 formazioni in 5 punti coinvolte nella lotta salvezza. Viva l’equilibrio.

PSG show– E’ la guastafeste per eccellenza di questa stagione. Il Rennes, squadra ancora in lotta per l’Europa, blocca l’abbozzo di fuga dei sette volte campioni transalpini. Il Lione s’illude con il gran sinistro di Kallstrom, ma viene acciuffato all’ultimo respiro da Jimmy Briand, giocatore non nuovo a queste imprese. La sfida del Gerland porta un’altra brutta news per Puel, l’infortunio di Benzema. Il bomber è a rischio anche per la gara di ritorno di Champions con il Barça (andata 1-1).
Viste le periodiche frenate della capolista, è lecito sognare per le inseguitrici, soprattutto per il Paris S.G. Il club della capitale sorride nel segno del quattro: 4 come i gol rifilati al Nancy, 4 come i punti che ora lo separano dalla vetta. L’eroe di serata è il solito Hoarau, la cui doppietta lo issa a quota 15 sul trono dei capocannonieri insieme a Gignac. Di Giuly e Sessegnon le altre marcature, per gli ospiti a segno Freret. Decisamente più sofferti e risicati, ma egualmente importanti, i successi di Bordeaux e Marsiglia. Vittorie nel segno dei bomber: Chamakh piega il Lorient, Brandao il Caen. Girondini e marsigliesi scavalcano il Tolosa (bloccato sull’1-1 a Auxerre) e si portano rispettivamente a -5 e -6 dal primato.

sverkos

Sverkos rilancia il Sochaux
copyright flickr.com

Gruppone– Se in vetta il gruppo è compatto, nella parte destra della classifica la confusione regna sovrana. Le due delusioni Monaco e Saint Etienne danno vita ad un bello quanto inutile 2-2 con i monegaschi che agguantano il pari al 90′ con Mollo e spingono i verts al penultimo posto in foltissima compagnia. Perchè salgono all’improvviso le quotazioni del Sochaux che batte il Nizza con il nazionale ceco Sverkos e infila il secondo successo di fila, agganciando proprio i verts e il Caen. A 26 c’è anche il Valenciennes che ha la meglio sul Lilla (2-0). Ci voleva il derelitto e ormai condannato Le Havre, invece, per porre fine all’incubo del Le Mans, mai vincente nei primi due mesi del 2009. Maiga e Gervinho infrangono il tabù. Chiude il pari (1-1) tra Nantes e Grenoble che mantiene le due compagini alla fatidica quota 29 (vedi classifica Ligue 1). Dal Lorient (31) al Sochaux (26) sarà lotta fino alla fine.