18/11/2017

Lega Pro: cade il Cesena, il Gallipoli fallisce la fuga decisiva

marzo 3, 2009 di  
Inserito in Lega Pro

Mancano dieci giornate alla conclusione della regular season dei due gironi della Lega Pro e ancora è tutto da decidere. La ventiquattresima gara del campionato ha regalato altre sorprese e nel girone A cambia nuovamente la capolista: torna in testa la Pro Patria a spese del Cesena, mentre nel girone B il Gallipoli fallisce la fuga anche dal Crotone.

pergocrema_logo

Pergocrema
sorprendente

Girone A- Sembrava dovesse essere un campionato di sofferenza e magari che avrebbe riservato la lotta play-out, ma il Pergocrema sorprende tutti e batte il Cesena con un calcio di rigore di Le Noci e si candida ad una incredibile qualificazione agli spareggi promozione in serie B. Ne approfitta, ma a metà, la Pro Patria, che dopo essere andata sotto con la Cremonese, impatta sul 2-2 grazie a Do Prado. Una Cremonese che ora è a soli tre punti della zona calda, a dimostrazione di un campionato davvero incerto, combattutissimo e con una classifica cortissima.
Rischia anche l‘Hellas Verona a quota 30 punti, che perde a Ravenna, con un altro team in formissima: un gol per tempo di Curiale e Zizzari. Nonostante l’ottima vittoria della settimana scorsa contro la Reggiana, la Spal cade in casa sotto il gol di Pesenti del Lumezzane e ora gli estensi dovranno lottare contro una agguerrita concorrenza, che comprende il Novara e la stessa Reggiana, che al “Giglio” di Reggio Emilia pareggiano 0-0. Si rialza il Padova, che inaspettatamente si ritrova ad un solo punticino dai play-off, grazie alla vittoria nel derby contro il Venezia, sempre più giù e sempre più rassegnata alla retrocessione in Seconda Divisione-serie C2. Importante successo per il Legnano contro la Pro Sesto, grazie alla rete di Albanese. 0-0 tra Samb e Portogruaro.
Campionato tutto da vivere, giornata dopo giornata, che promette di regalare colpi di scena. La prossima giornata Novara-Pro Patria sugli scudi, mentre il Cesena cercherà il riscatto a Sesto San Giovanni, nella seconda trasferta consecutiva.

malonga

Malonga stoppa il Gallipoli

Girone B- Anche il raggruppamento centro meridionale si preannuncia combattuto ed incerto come il girone A. Il Gallipoli avrebbe la grande occasione di dare la scossa decisiva, ma viene fermato sul pari dal Foggia: dopo il vantaggio dei giallorossi con Russo e il pari rossonero con Troianello, Molinari riporta avanti gli uomini di Giannini, ma l’ex-Torino Malonga mantiene aperta la corsa alla promozione diretta.
Il Crotone si ferma a Potenza, che guadagna tre punti vitali per la salvezza, grazie alla doppietta di Mangiapane. Si riavvicina quindi il Benevento, che vince il derby campano con il Sorrento. Al quarto posto condominio ArezzoCavese, con gli amaranto che non allontanano il periodo di crisi, pareggiando anche sul campo del fanalino Pistoiese, dopo essere andati sotto, e la Cavese che vince l’altro derby campano con la Paganese, grazie alla rete di Schetter. A quota 32 il Perugia, che continua il suo periodo di forma grazie alla preziosa vittoria con la Juve Stabia per 3-1.
Da qui in giù tutti non si possono ritenere al sicuro da sorprese sgradevoli, visto che la zona play-out dista solo 4 punti. Carrozza gol e il Taranto si dimostra irresistibile in casa, mentre Tisci e Mammarella regalano il derby al Lanciano contro il Pescara. A quota 28, la quint’ultima posizione ben quattro squadre, tra cui lo stesso Pescara, il Foligno, il Sorrento e incredibilmente il Real Marcianise, solo tre giornate fa ad un passo dalla zona play-off.
Prossima giornata big match ad Arezzo, fra i locali amaranto e il Gallipoli, sfida delicata per il Crotone contro il Foligno, mentre si giocano la retrocessione diretta Pistoiese e Potenza, con gli arancioni che vogliono agganciare i potentini a quota 19.



Lascia un commento

Dì la tua su questo articolo

You must be Autenticato come to post a comment.

-->