23/08/2017

La cura Hiddink funziona, il Chelsea aggancia il secondo posto

marzo 3, 2009 di  
Inserito in Premier League

lampard

Lampard spinge il Chelsea al 2° posto
copyright flickr.com

Chelsea-Wigan 2-1
Guus Hiddink ha cambiato pelle ai Blues. Nel giro di un paio di settimane l’allenatore russo ha recuperato posizioni in fretta e agguantato la seconda posizione, quando ormai sembrava in saldo possesso dei Reds. I tre punti casalinghi conquistati contro il Wigan, sono però stati sofferti e anche fortunati. La rete del vantaggio nel primo tempo di Terry, è infatti viziata da una deviazione che rende vano il tentativo di Kirkland. Il gioco non è brillante per i londinesi, che soffrono le iniziative degli avversari. Così gli ospiti trovano il pari all’82’ con Kapo che devia in rete di destro un cross di Figueroa. Nel recupero però, una disattenzione difensiva della retroguardia del Wigan permette a Lampard di segnare di testa il gol del 2-1.

Middlesborugh-Liverpool 2-0
Risultato importante per le economie del campionato. I Boro guadagnano tre punti pesantissimi in chiave salvezza, mentre i Reds, con questa sconfitta, dicono addio forse definitivamente alle chances di riprendere il Manchester in vetta. Padroni di casa in vantaggio nel primo tempo grazie ad una sfortunata deviazione su corner dello spagnolo Xabi Alonso. Nella ripresa, al 63′, arriva anche il 2-0 ad opera di Tuncay, che gira in rete un assist al bacio di Aliardiere e fa crollare le speranze del Liverpool.

Aston Villa-Stoke City 2-2
Dopo la brutta sconfitta che è costata il sorpasso del Chelsea, di sette giorni fa, l’Aston Villa non riesce a vincere contro lo Stoke City, che pure sino a 2′ dalla fine, era sotto di due reti. Petrov, sul finire della prima frazione, realizza l’1-0, che resiste sino al 79′ quando Carew al 79′ raddoppia. La gara sembra morta e sepolta, ma invece gli ospiti hanno un sussulto e prima accorciano le distanze con Shawcross, e poi all’ultimo respiro trovano il pari con Whelan. Un calo di concentrazione vistoso dei Villans nel finale, regala un ending al cardiopalma.

tuncay

Tuncay castiga i Reds
copyright flickr.com

Arsenal-Fulham 0-0
Deludono ancora i Gunners che nel derby contro il Fulham, non riescono a segnare. Si trattasse solo di quest’occasione, si potrebbe parlare di caso, ma la paurosa anemia di reti, ha accompagnato i ragazzi di Arsene Wenger per tutta la stagione. Anche un palo colpito da Van Persie, segnale che la fortuna non è in biancorosso, ma il calcio espresso è ancora troppo poco incisivo per poter sperare nel quarto posto. Adebayor manca più che mai.

Everton-W.B.A. 2-0
Attualmente, i Toffies sono la squadra più in forma della Premier. Il quinto posto è a sole due lunghezze e le gambe dei rivali del Liverpool, a differenza di quelle dei cugini, girano molto bene. La pratica Albions è regolata con un gol per tempo. Cahill e Saha firmano un successo che sa di Europa.

West Ham-Manchester City 1-0
Un passo indietro per i Citizens e tre punti d’oro per il West Ham di Zola, che si allontana sempre più dalla lotta per non retrocedere. A fare la differenza è la rete di Collison al 70′.

Bolton-Newcastle 1-0
Una rete di Gardner ad inizio ripresa, decide la sfida in favore del Bolton, che respira in classifica. I Magpies rimangono invece sempre immischiati nella lotta per non retrocedere: le sfide delle prossime settimane saranno decisive.

Hull City-Blackburn Rovers 1-2
Importante successo per i Rovers di Allardyce, in una sfida rovente per la bassa classifica. In due minuti gli ospiti si portano avanti di due reti, con Warnock ed Andrews. Nella ripresa gol della bandiera di Ashbee, ma il Blackburn porta a casa meritatamente il pieno bottino.