18/12/2017

Bundesliga: ora in alto c’è Berlino. Il Werder rallenta il Bayern Monaco

marzo 3, 2009 di  
Inserito in Bundesliga

Voronin

L’Hertha vola in testa
copyright flickr.com

MONACO DI BAVIERA – E’ una Bundesliga sempre più “matta” dopo la 22esima giornata. Passano 7 giorni e la vetta dice Hertha Berlino, che per un punto supera l’Amburgo dopo la batosta in casa (1-3) contro il Wolfsburg.

L’Hertha sconfigge il Borussia Moenchengladbach per 2-1 grazie ai gol di Voronin al 28′ del p.t. e di Pal Dardai al 44′. A nulla serve il calcio di rigore trasformato da Bradley per il Borussia M., che rimane così ultimo in classifica a quota 16 punti.
Il Borussia Dortmund inciampa nel 12esimo pareggio stagionale contro il neopromosso Hoffenheim, che ora è terzo ad una sola lunghezza dall’Amburgo. Ottima vittoria per lo Schalke 04, che si impone per 2-1 sul campo dell’Eintracht Francoforte (Rafinha va in rete, pareggio di Fink e gol vittoria di Westermann).
Prezioso successo del Bochum, che vince 3-2 contro l’Energie Cottbus. Lo scontro valido per la salvezza è deciso da un rigore trasformato dall’ex livornese Marc Pfertzel al 79′. Il Bochum è ora quartultimo con 21 punti, l’Energie è terzultimo a 20.

Il match clou tra Werder Brema e Bayern Monaco finisce con un combattuto 0-0, e con i bavaresi in superiorità numerica per l’espulsione di Naldo. Klinsmann deve rinunciare a Toni e Lahm, affidandosi a Klose unica punta. Schaaf invece conferma la stessa formazione che ha chiuso la porta della Uefa al Milan. Gara vivace, con diverse occasioni, ma alla fine si accontentano tutti di un punto a testa. Ora ben 5 squadre sono “chiuse” in soli 4 punti. Niente è ancora scritto.