18/08/2017

Capolinea Nedved: “Lascio a fine stagione”

febbraio 26, 2009 di  
Inserito in Juventus

nedved

Nedved vicino al ritiro
copyright flickr.com

Torino- La furia ceca sta per spegnersi. Ma non prima di aver sfatato quel maledetto tabù chiamato Champions. Pavel Nedved, nel post gara di Chelsea-Juventus (finita 1-0 per gli inglesi, ndr), annuncia il suo ritiro a fine stagione. A prescindere dal risultato finale in campionato ed in Europa. “E’ ora di lasciar spazio ai giovani” le sue parole. Prima di salutare tutti, però, lancierà il suo ultimo assalto alla coppa delle grandi orecchie, sfuggitagli puntualmente in 18 anni di carriera professionistica. I Blues sono avvisati.

Carriera– Il 37enne centrocampista ceco iniziò a muovere i primi passi da ‘prof’ al Dukla Praga nella stagione 1991-’92. In patria, con la maglia dello Sparta Praga, colleziona tre scudetti e una coppa nazionale. Il 1996 è un anno cruciale: dopo un grande europeo in cui trascina la sua nazionale ad un passo dal titolo (Germania vittoriosa con l’allora golden gol), viene portato in Italia dal connazionale Zeman, ex tecnico della Lazio. Nella capitale vive cinque splendide stagioni culminate in una coppa Uefa (’99) e nello storico scudetto del 2000, quello di Collina e del pantano di Perugia per intendersi. La stagione successiva, però, la Lazio viene travolta dal crack Cirio ed è costretta a cederlo alla Juventus. Alla cifra choc di 70 miliardi di lire. In maglia bianconera arrivano altri allori e soddisfazioni, fino al Pallone d’Oro del 2003 che lo consacra sulla vetta del mondo. La sua miglior stagione è però stregata: un’ingenua ammonizione gli nega la gioia di disputare la finale con il Milan, dopo aver castigato il Real Madrid con un eurogol. Tutti sanno come andò a finire… Se davvero queste saranno le sue ultime sgroppate, la furia ceca mancherà un pò a tutti.