17/11/2017

L’Inter aggrappata a Julio Cesar. Il Manchester vince solo ai punti

febbraio 24, 2009 di  
Inserito in Champions League, Inter

Julio Cesar

Julio Cesar protagonista contro il Manchester
copyright flickr.com

MILANO – L’Inter non va oltre lo  0-0 contro il Manchester United nell’andata degli ottavi di finale di Champions League. Si fosse trattato di un match di boxe -e non di calcio– i Red Devils avrebbero vinto ai punti, soprattutto per quello fatto vedere nel primo tempo. I nerazzurri si son svegliati solo nella ripresa senza, però, preoccupare seriamente Van Der Sar.

SUPER JULIO – A San Siro arriva il squadra campione d’Europa e del Mondo in carica e l’Inter se ne accorge subito. I nerazzurri, sotto pressione sin dai primi minuti di gioco del primo tempo non soccombono solo grazie a uno straordinario Julio Cesar. AL 3′ Ronaldo scalda i guanti al portiere nerazzurro con una punizione dai 25 metri. Tre minuti più tardi è ancora l’attaccante lusitano con un colpo di testa su azione d’angolo a chiamare alla grande parata il brasiliano dell’Inter. Al 26′ Giggs recupera palla su un errore di Rivas e dalla sinistra, a due passi dalla porta, scarica su Julio Cesar che con il corpo devia in corner. Alla mezzora ancora Ronaldo di testa fa la barba al palo.

SVEGLIA INTER – Nella ripresa Mourinho lascia negli spogliatoi un imbarazzante Rivas, al suo posto Cordoba. Al 2′ arriva la prima palla gol della gara dei padroni di casa: cross dalla sinistra di Cambiasso e sinistro di Adriano di pochissimo fuori. Il Manchester risponde al 21′ con un cross dalla destra di Ronaldo con la palla che percorre tutta la linea davanti alla porta senza che nessuno intervenga. Alla mezzora è Cordoba a respingere con il corpo un tiro a botta sicura di Giggs.  Al 37′ Van der Saar si salva, dopo un rimpallo, su un corner per i nerazzurri. I Red Devils non demordono e al 44′ un lancio di Berbatov costringe Julio Cesar all’uscita a valanga, poi in pieno recupero è Ronaldo a provarci con una botta su calcio di posizione che il solito Julio Cesar respinge con i pugni prima del triplice fischio finale. Tra quindici giorni il ritorno all’Old Trafford.