25/09/2017

Milan e Fiorentina tengono il passo. Genoa corsaro a Napoli

febbraio 22, 2009 di  
Inserito in Serie A

seedorf

Seedorf spegne i fischi di S.Siro
copyright flickr.com

ROMA – Fischiato per quasi tutta la gara Seedorf mostra per l’ennesima volta tutta la sua professionalità consegnando al Milan la vittoria su un sempre ottimo Cagliari. Mutu è ormai lo specialista dei minuti di recupero, la sua rete allo scadere rilancia la Fiorentina al quarto posto. Il Genoa espugna il San Paolo che non risparmia bordate di fischi ai propri beniamini del Napoli. Dopo le vittorie di Inter, Juve e Roma negli anticipi, la venticinquesima giornata segna anche i successi di Lazio, Sampdoria, Torino e Catania.  Lecce in zona rossa, Reggina sempre più giù.

Milan- Cagliari 1-0
Gara non bella soprattutto nel primo tempo. AI rossoneri basta un gol di un contestatissimo Seedorf per avere la meglio su un Cagliari che in più di un’occasione avrebbe meritato il vantaggio, è clamoroso infatti il palo colpito da Cossu. La rete dell’olandese, al 20’ della ripresa nasce da un inesistente fuorigioco fischiato ad Acquafresca e da una spinta di Inzaghi non segnalata dall’arbitro.

jankovic

Jankovic amplifica la crisi del Napoli
copyright flickr.com

Napoli-Genoa 0-1
I fischi dello stadio San Paolo a fine partita spiegano tutto: la crisi del Napoli è più profonda del previsto, i fasti di qualche mese fa sono lontani nella mente e nelle gambe. Il Genoa conquista con merito un importante vittoria che le permette di mantenere il quinto posto a cavallo tra la Champions League e la Coppa Uefa. La rete arriva grazie a un’azione personale di Jankovic al 23’ della ripresa.

Fiorentina-Chievo 2-1
La Fiorentina si conferma implacabile nei minuti di recupero e grazie a Mutu ottiene tre preziosissimi punti ai danni di un infuriato Chievo. La rete della vittoria, un secco tiro dal limite del romeno, è viziata infatti da un evidente fallo commesso a metà campo dai viola. Gli ospiti erano passati per primi in vantaggio con l’argentino Morero prima che Gilardino a inizio ripresa riportasse il risultato in parità.

Torino-Udinese 1-0
Dellafiore
è il protagonista della gara. La spaccata a 10’ dalla fine con la quale spinge in rete il pallone dopo una sponda di Stellone permette ai granata di tornare al successo dopo cinque pareggi consecutivi. Friulani irriconoscibili.

Lecce-Lazio 0-2
La Lazio si mette finalmente alle spalle un periodo difficile grazie a una prestazione d’autorità e un successo firmato Foggia e Kolarov. Il fantasista sblocca il risultato dopo soli 5’ di gioco, mentre Kolarov è il protagonista di una splendida azione personale che nella ripresa fissa il risultato sul 2 a 0. Zarate sfortunato, per lui un incrocio dei pali, Lecce ora terz’ultimo in classifica.

pazzini_samp

4° centro doriano per il Pazzo
copyright flickr.com

Sampdoria-Atalanta 1-0
In una gara di calcio bloccata in cui le due squadre in più di un’occasione si annullano a vicenda a essere decisiva è l’intesa tra Cassano e Pazzini. Il gol dell’ex attaccante della Fiorentina, il quarto da quando è arrivato in blucerchiato, permette ai padroni di casa di allontanarsi dalla parte bassa della classifica. Ancora una volta l’assist è del talento di Bari vecchia.

Catania-Reggina 2-0
Un gol per tempo, così il Catania batte la Reggina e allunga sulla zona calda della classifica. Le reti portano la firma di due terzini: Capuano e Potenza, entrambi ingaggiati nel sessione invernale del mercato. Per gli uomini di Nevio Orlandi, sempre più ultimi in classifica, oltre alla sconfitta dopo quattro pareggi consecutivi anche la delusione per una prova senza mordente.